• 18 Ottobre 2021
  •  

Ilbono. Aggredì il vicino procurandogli danni permanenti, arrestato dopo 10 anni

I fatti risalgono all’8 dicembre del 2011 quando l’arrestato, Roberto Ferrai, colpì violentemente il vicino dopo una lite.


ILBONO. È finito in carcere a distanza di quasi 10 anni dal fatto. Si tratta dell’ilbonese Roberto Ferrai che procurò, durante una violenta aggressione, danni fisici permanenti al compaesano Antonello Congiu.

I fatti risalgono all’8 dicembre del 2011, quando a Ilbono (Nu), a seguito di prolungati e pregressi dissapori, scoppiò un litigio tra Ferrai e Congiu, suo vicino di casa. Durante l’aggressione ad avere la peggio fu Congiu che rimase sanguinate all’arcata sopraccigliare destra. La ferita si dimostrò subito di grave entità, tanto che l’uomo venne ricoverato in codice rosso all’ospedale di Lanusei per un trauma cranico dal quale non si ristabilì, rimanendo segnato fisicamente con la perdita dell’uso degli arti inferiori.

Roberto Ferrai, immediatamente individuato quale autore dell’aggressione, venne condannato per lesioni personali aggravate dalla Corte d’Appello di Cagliari alla reclusione di 6 anni e 6 mesi, oltre che alle pene accessorie dell’interdizione legale ed all’interdizione perpetua dai pubblici uffici. L’esecuzione della pena venne però ritardata per il ricorso in Cassazione da parte del legale del Ferrai, poi però giudicato inammissibile dalla suprema Corte.

Nella giornata di oggi l’epilogo con l’arresto dell’uomo da parte dei militari della Stazione dei Carabinieri di Ilbono che hanno dato seguito all’Ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica della Corte d’Appello di Cagliari con cui si dà esecuzione alla sentenza emessa il 19 febbraio 2019 dal Tribunale di Lanusei. L’uomo dopo le formalità di rito è stato condotto presso la casa circondariale di Lanusei.