• 19 Ottobre 2021
  •  

Cagliari, la Guardia di Finanza celebra il santo patrono San Matteo

CAGLIARI. Si è celebrata oggi, nel comando regionale Sardegna, la ricorrenza di San Matteo, patrono della Guardia di Finanza.
La celebrazione eucaristica è stata presieduta da S.E. mons. Giuseppe Baturi, arcivescovo metropolita di Cagliari, accolto dal comandante regionale, il Generale di divisione Gioacchino Angeloni.
Al termine della messa si è svolto l’incontro sul tema “Storia degli eroi sardi nelle Fiamme Gialle” con la presentazione dei libri scritti dal Ten. Col. Gerardo Severino, direttore del museo storico della Guardia di Finanza.

I volumi presentati:

  • NON DIMENTICATECI! “breve storia di Salvatore Cabitta e Martino Cossu, vittime del terrorismo altoatesino”;
  • LE PRIME GOCCE … “Ricordo di Raimondo Falqui giovane giovane finanziere di 22 anni caduto per l’Italia (1934-1956)
  • IL CONTRABBANDIERE DI UOMINI: Storia del finanziere Giovanni Gavino Tolis che ha salvato centinaia di persone dal terrore nazista;
  • LA VITA PER L’ITALIA: storia di Bachisio Mastinu, finanziere al servizio della resistenza.

Sono intervenuti Aldo Accardo, professore ordinario dell’università di Cagliari e l’editore Carlo Delfino, moderatrice dell’incontro, la dottoressa Flavia Corda. La manifestazione si è conclusa con l’intervento della professoressa Margherita Sulas, componente del comitato di studi storici della fondazione museo storico Guardia di Finanza, presente all’evento con gli alunni della 3aD della scuola secondaria di II grado “Dante Alighieri” di Selargius. Un’occasione importante per ricordare ai ragazzi che anche attraverso il sacrificio dei finanzieri sardi, caduti per la Patria e per difendere valori quali: libertà, stato di diritto e legalità, che oggi possiamo vivere in pace e in democrazia.

Ottica Muscas