• 22 Maggio 2022
  •  

La Cantina del Vermentino di Monti continua a crescere: raggiunti i 10 milioni di fatturato

Cantina del Vermentino e Murrighile
Nell’ultima assemblea approvato il bilancio della Coop e riconfermato all’unanimità il Consiglio di Amministrazione uscente. Distribuiti 4,5 milioni ai soci.

MONTI. «Signori soci vi invitiamo ad approvare il bilancio, la relazione del Consiglio di Amministrazione, quella del collegio sindacale, nella misura da noi proposta». Con questa sollecitazione, il presidente della Cantina del Vermentino di Monti, Gian Mauro Murrighile, aprendo i lavori, ha dato la parola ai soci nell’assemblea ordinaria, nel corso della quale, fatto mai capitato nella storia della Coop, sono stati votati all’unanimità, tutti i punti iscritti all’ordine del giorno: Bilancio, compenso agli amministratori, rinnovo collegio sindacale e consiglio di amministrazione.

Nella relazione introduttiva il presidente della coop azienda di trasformazione dei prodotti agricoli conferiti dai soci, in particolare delle uve prodotte nel Comune di Monti (circa 550 ettari), Olbia, Telti, Berchidda, Calangianus, Loiri Porto San Paolo, e Buddusò, per circa 350 soci, ha evidenziato gli aspetti positivi: «Esprimiamo piena soddisfazione per aver raggiunto, in questo esercizio contraddistinto dal Covid-19, che ha messo in crisi i mercati mondiali, un risultato lusinghiero».

Passando agli aspetti specifici, ha sottolineato: «Abbiamo confermato nella produzione, la buona qualità. Le vendite dei vini bianchi (soprattutto) e rossi ha ripreso quello pre-pandemia. Il buon livello di liquidità raggiunto, determinato da una sempre attenta e accurata gestione degli acquisti dei prodotti e delle materie prime, da una politica il più possibile scrupolosa sul rispetto delle scadenze da parte dei nostri clienti, ha permesso un ricorso al finanziamento delle banche a condizioni vantaggiose come si evince dal minore importo dall’ammontare degli oneri finanziari».

I risultati ottenuti si direbbero clamorosi: «Un fatturato di circa 10 milioni, ha consentito di distribuire ai soci oltre 4 milioni e 500mila euro, quasi la metà del fatturato. I dati che si evincono dal bilancio dicono che, è stato realizzato un milione di euro in più, rispetto all’esercizio finanziario precedente».

Il presidente Murrighile ha poi ricordato i tantissimi premi ricevuti nei vari concorsi enologici nazionali ed internazionali. La commercializzazione è proseguita nell’opera di integrazione del nostro sistema di vendite in Italia e confidiamo nel raggiungimento di risultati positivi per l’attività avviata gli anni scorsi, grazie alla ripresa del mercato inglese e tedesco. L’azienda continua il rapporto proficuo con tre catene della grande distribuzione nazionali, e prosegue la collaborazione con i mercati di Australia, Cina, Stati Uniti e Canada.

Il nuovo Cda è così composto: Gian Mauro Murrighile (presidente), Giovanni Maria Mutzu (Vice), Consiglieri: Gavino Cesare Bazzu, Gavino Lutzu, Fabrizio Nieddu, Gian Paolo Raspitzu e infine Valerio Usai che ha sostituito Giuseppe Isoni che non si è ricandidato. Questo il collegio sindacale: Antonio Abeltino (Presidente), Pier Lorenzo Careddu e Pietro Sanna. Una considerazione finale: i risultati ottenuti confermano la Cantina del Vermentino fra le principali realtà vitivinicole dell’Isola.

Giuseppe Mattioli  

In copertina: foto aerea dello stabilimento e del presidente Mauro Murrighile

leggi anche: Cantina del Vermentino Monti, sabato l’assemblea dei soci nomina il nuovo Cda

Ottica Muscas