• 21 Luglio 2024
  •  

Con la prima edizione dell’Olbia Challenger in Sardegna arriva il grande tennis

Olbia Challenger 125
Dal 15 al 22 ottobre nei campi del Tennis Club Terranova si sfideranno giovani e affermati campioni come Fabio Fognini, Benoit Paire, Alexandre Muller, Michael Mmoh e Constant Lestienne.

OLBIA. Il grande tennis arriva in Sardegna con la prima edizione dell’Olbia Challenger, torneo ATP Challenger 125 che si svolgerà dal 15 al 22 ottobre nelle strutture del Tennis Club Terranova di Olbia. Il torneo, dal montepremi di 160.000 dollari, vedrà sfidarsi tanti giovani tennisti e diversi campioni affermati. L’Olbia Challenger si giocherà su campi in greenset ed avrà un ruolo determinante nella corsa per un posto all’Australian Open. L’evento, organizzato da MEF Tennis Events in collaborazione col T.C. Terranova, chiuderà la serie di tornei organizzati dalla società umbra nel 2023, iniziati a gennaio a Tenerife, e proseguiti a Perugia, Todi e Parma.

Tra le “racchette” più attese nella città gallurese, senza dubbio c’è Fabio Fognini, ex numero 9 ATP, vincitore del Masters 1000 di Montecarlo nel 2019 e trascinatore di Coppa Davis. Il ligure, attualmente numero 129 del mondo, scenderà in campo con l’obiettivo di guadagnare punti utili al ritorno in top 100. Sarà del torneo anche il francese Benoit Paire, da anni uno dei giocatori più spettacolari dell’intero circuito e recentemente in netta ripresa. La prima testa di serie sarà il numero 80 del mondo Alexandre Muller. Il transalpino in stagione si è già aggiudicato un titolo Challenger e ha raggiunto la finale all’ATP 250 di Marrakech. Nel seeding seguono altri due top 100: l’americano Michael Mmoh ed il francese Constant Lestienne.

Festival del turismo itinerante

L’Olbia Challenger è stato presentato ieri durante una conferenza stampa tenuta nella biblioteca comunale di Olbia, aperta con i contributi video del presidente della Federazione Italiana Tennis e Padel Angelo Binaghi e del vice presidente della giunta regionale e assessore della Programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio Giuseppe Fasolino. Sono intervenuti in sala invece Elena Casu e Marco Balata in rappresentanza dell’Assessorato della città di Olbia, il presidente del Tennis Club Terranova Giuseppe Bianco, il direttore del torneo Andrea Frasconi ed il presidente di MEF Tennis Events Marcello Marchesini.

Per la nascita del torneo – ha detto Marchesini – è stato determinante il rapporto tra MEF Tennis Events ed il TC Terranova. Non vediamo l’ora di poter vedere in campo alcuni dei migliori giocatori al mondo – ha proseguito il presidente di MEF, particolarmente contento della posizione in calendario. Quella settimana – ha spiegato – si giocherà solo un altro Challenger in Europa (Challenger 75 di Amburgo) ed in generale saremo l’unico Challenger 125 in programma: questo ci garantirà un’ottima entry list. Infine un ringraziamento va naturalmente alle istituzioni che hanno accolto con entusiasmo la nostra idea di portare il tennis ad Olbia».

Emozionato all’idea di ospitare la kermesse, il neo-presidente del Tennis Club Terranova Giuseppe Bianco. «Questo torneo rappresenta per me un grande impegno, ma è al tempo stesso un immenso piacere rappresentare il circolo in un’occasione così importante. In passato al Tennis Club Terranova abbiamo avuto esibizioni con professionisti, ma questo evento sarà una novità ed un’occasione unica per tutta la città così come per tutto il territorio sardo. Il mio augurio è che sia un grande torneo e che diventi un appuntamento fisso in Sardegna, nel nostro club».

«Portare il grande tennis ad Olbia è un sogno – ha detto l’Assessore regionale Giuseppe Fasolino –. Il nostro obiettivo è quello di valorizzare lo sport in Sardegna. C’è stato bisogno dell’impegno di tutti, ma siamo riusciti a supportare MEF Tennis Events nell’organizzazione di questo Challenger. L’augurio è che possa essere il primo di una lunga serie di manifestazioni di questo calibro in Sardegna e ad Olbia». Al coro della Regione Sardegna si è unito l’assessorato della Città di Olbia, rappresentato da Elena Casu e Marco Balata: «Siamo molto contenti perché crediamo che questa sia un’occasione per tutta la città, che avrà modo di accogliere nuovi turisti e tanto movimento economico grazie ad un evento di prim’ordine. Lo sport e la sinergia di tutte le parti in causa possono essere la soluzione per migliorare ancora sia Olbia sia la Sardegna in generale». 

“Museo della racchetta”. Durante la conferenza è stata inoltre presentata la manifestazione collaterale che vedrà esposte da sabato 14 a martedì 17 ottobre, nel Museo Archeologico di Olbia, una selezione di racchette storiche e contemporanee che raccontano la storia del tennis dal 1875 ad oggi, appartenenti ai più grandi campioni Slam: da Laver, McEnroe, Borg, Connors, Agassi e Sampras fino a Federer, Nadal e Djokovic. L’ingresso al museo sarà gratuito ed ogni visitatore sarà accompagnato in una visita guidata.

Donazione sangue. Durante il torneo, il 17 ottobre, nel parcheggio esterno al Parco Fausto Noce sarà presente l’autoemoteca dell’Avis per la donazione del sangue. Tutti le persone che decideranno di donare, riceveranno in premio un biglietto omaggio per la finale del torneo. 

Informazioni di accesso. Sarà possibile accedere all’evento acquistando il biglietto o l’abbonamento settimanale a prezzo ridotto sul sito www.olbiachallenger.com, oppure presso la biglietteria situata presso il Tennis Club Terranova, aperta dal 14 al 22 ottobre dalle 9.00 alle 20.00. La prevendita online dei biglietti sarà disponibile a partire dal 30 settembre. I bambini fino a 6 anni entrano gratuitamente e con il 50% di sconto fino a 12 anni. Per informazioni è possibile scrivere a ticket@meftennisevents.com.

Kids Day. Le scuole tennis della Regione Sardegna potranno accedere gratuitamente all’evento iscrivendosi ai “Kids Day”, giornate dedicate ai giovani tennisti del territorio che verranno coinvolti in attività come sessioni di autografi, tour del “Dietro le Quinte” e sessioni di allenamento con i campioni partecipanti al torneo. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito del torneo.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it



Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.