• 3 Dicembre 2022
  •  

Domani a Oristano la Coldiretti assegna il premio “Fèminas” a 8 donne sarde

Premio FEMINAS 2021
La cerimonia di premiazione si svolgerà nella frazione di Donigala Fenughedu a partire dalle ore 10:30.

ORISTANO. Saranno premiate domani, martedì 8 novembre, a Oristano le otto Fèminas, il premio delle donne per le donne giunto alla sua sesta edizione. Ideato e promosso da Coldiretti Donne Impresa Sardegna, Feminas è un riconoscimento a categorie riservato alle donne sarde che si distinguono nel proprio campo di competenza.

La premiazione si svolgerà a partire dalle ore 10.30 al Ros’e Mari Farm & Greenhouse in località Pauli Cannedu a Donigala Fenughedu, frazione di Oristano.

Mamma in Sardegna

Nella edizione dello scorso anno furono premiate il medico Alessandra Napoleone nella categoria Scienza: cagliaritana, cardio anestesista, primaria in rianimazione al Brotzu di Cagliari, che da 15 anni collabora anche con l’associazione Emergency con diverse missioni in Africa; il vice presidente della Giunta regionale Alessandra Zedda nella categoria Istituzioni: l’impegno politico non l’ha distolta da quello in difesa delle donne vittime di violenza che l’ha portata a fondare anche un’associazione “Divieto di femminicidio”. È anche prima firmataria della legge regionale (n. 33 del 2 agosto 2018) “Reddito di libertà” che prevede l’erogazione di un sussidio economico destinato alle donne vittime di violenza; l’Associazione Donna Ceteris nella categoria Sociale: una delle prime associazioni nate in Italia e in Sardegna che si occupa di supporto in caso di violenza. Dal 2000 “Centro antiviolenza” con operatrici che assicurano uno spazio sicuro e protetto; le sorelle Melis dell’azienda agricola Eminas nella categoria Agricoltura: sorelle di Mamoiada che, rompendo una consuetudine culturale e famigliare, prendono le redini dell’azienda vitivinicola di famiglia storicamente guidata da gli uomini di casa; l’atleta Giulia Saiu nella categoria Sport: 18 anni di Villacidro, atleta del Triathlon. Dopo aver conquistato a settembre 2020 il titolo di Campionessa Europea, lo scorso anno si è confermata la migliore tra le sue pari età, conquistando a Extremadura, in Spagna, il titolo di Campionessa del Mondo Junior di Cross Triathlon; la compagnia Lucido Sottile nella categoria Arte e Spettacolo: Michela Sale e Tiziana Troja, dal 2003 dirigono la compagnia Lucido Sottile. Insieme si occupano di teatro, danza, cinema, musica; sono presentatrici ma anche attrici, nonché “polemiste” e intrattenitrici, i loro interventi sono molto spesso dedicati al mondo femminista con messaggi portati anche fuori dai confini europei; l’artigiana della tessitura Mariantonia Urru nella categoria Tradizione: titolare di un’azienda di tappeti e tessuti sardi, fondata nel 1981, a Samugheo, centro rinomato per la tradizione di manifattura tessile. La sua realtà  si rivolge ad un mercato internazionale promuovendo il territorio grazie a un’accurata ricerca e alla trasposizione degli elementi della tradizione in una forma attuale e contemporanea. Attraverso la collaborazione con importanti designer, i suoi lavori sono approdati nelle più importanti riviste di moda; la giornalista Roberta Floris nella categoria Comunicazione: giornalista di Cagliari, è uno dei più apprezzati fra i volti nuovi delle reti Mediaset. Dopo un percorso tra tv e testate di informazione regionali sarde, fra il 2015 e il 2016 arriva alla redazione del Tg5.

In copertina: le donne premiate nella scorsa edizione

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it