• 25 Maggio 2022
  •  

Emergenza carcere di Bancali, la Lega Sassari chiede provvedimenti

Carcere Bancali 2

Dopo il recente ennesimo episodio di violenza all’interno del carcere Bancali, la Lega Sassari torna sull’argomento per sollecitare provvedimenti a tutela dei lavoratori della polizia penitenziaria, e al corretto funzionamento del penitenziario.

La coordinatrice cittadina Marina Puddinu e il consigliere regionale Ignazio Manca in una nota rinnovano la loro personale vicinanza alle vittime della brutale aggressione, che ha visto feriti due agenti di polizia penitenziaria per mano di un detenuto.

«lo stato di tensione e di disagio all’interno del carcere di Bancali si sta facendo insostenibile a causa della cronica carenza di personale che ha abbassato drasticamente il livello di sicurezza e dei servizi all’ interno della struttura carceraria».

«Tali disservizi – spiega Manca – colpiscono in egual misura la popolazione carceraria, in gran parte in attesa di giudizio, il sistema di visite di legali e familiari, nonché, ed è quello che più conta, il clima di serenità necessario per garantire condizioni di sicurezza ottimali volte al benessere dei lavoratori della polizia penitenziaria, costretti a turni massacranti e a dover supplire alle carenze di personale con una situazione di stress psicofisico non compatibile con la delicatezza della loro essenziale funzione di prevenzione, rieducazione e sicurezza».

«La Lega – conclude Manca – chiede al governo e al ministro, che si adoperi perché a questa situazione intollerabile e potenzialmente esplosiva venga posto rimedio, con nuove assunzioni e con il ripristino della legalità e di condizioni di vivibilità e legalità all’interno del carcere di Bancali».

Ottica Muscas