• 24 Luglio 2024
  •  

Fabbro morto a Buddusò: fatale il trauma cranico

Vannini morto a Budduso
La causa del decesso di Sergio Vannini confermata dall’autopsia.

BONO | 1 febbraio 2024. È stato il trauma cranico riportato dopo aver battuto la testa contro lo spigolo di un camion dopo la caduta dal tetto sul quale stava lavorando a causare la morte di Sergio Vannini, fabbro 62enne di Bono che ha perso la vita il 29 gennaio a Buddusò (leggi). Lo riporta l’Ansa, che ha divulgato il risultato dell’autopsia effettuata sulla salma questa mattina nell’Istituto di Medicina Legale di Sassari, disposta dal sostituto procuratore di turno Giovanni Porcheddu.

Secondo l’esame autoptico, cadendo dal tetto (alto circa sei metri) l’uomo è finito sopra un camion parcheggiato nello spazio sottostante ed è poi caduto a terra subendo ulteriori traumi. In sostanza, una fatalità: conclusione alla quale purtroppo si era giunti quasi subito dopo i rilievi fatti dagli ispettori dello Spresal e dai Carabinieri giunti sul posto.

Per la sua morte la Procura di Sassari ha quindi iscritto nel registro degli indagati il proprietario dell’azienda agricola dove insiste il capannone e il datore di lavoro dell’artigiano, il titolare della ditta di manutenzioni che gli aveva commissionato il lavoro. L’ipotesi di reato contestata ai due imprenditori è quella di di omicidio colposo per la mancata osservanza delle misure di sicurezza sul lavoro.

Intanto a Bono si preparano i funerali dell’uomo, che saranno celebrati sabato 3 febbraio alle 15 nella chiesa parrocchiale di San Michele Arcangelo.

A.C.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.