• 28 Febbraio 2024
  •  

Filiera del cavallo, a Ozieri un confronto tra istituzioni e operatori del settore

Cavallo
L’incontro è organizzato dalla società Prometeo in collaborazione con lo Ial Sardegna e la rete di imprese Final Furlong. Venerdì 15 settembre nella sala conferenze di Agris saranno presenti anche gli assessori regionali Lai, Porcu, Fasolino, Satta e Chessa.

OZIERI. Progettualità e sinergie nel mondo ippico-equestre della Regione sono al centro del forum “La filiera del cavallo: un volano per lo sviluppo della Sardegna” in programma venerdì 15 settembre a Ozieri nella sala conferenze di Agris in piazza Duchessa Borgia dalle ore 9. Sarà un dibattito tra istituzioni e operatori del settore sulle prospettive di un comparto storico che non è solo allevamento e sport ma è anche cultura, turismo ed economia.

L’iniziativa è organizzata dalla Prometeo srl, società in house interamente partecipata dal Comune di Ozieri che gestisce l’ippodromo di Chilivani, in collaborazione con lo Ial Sardegna, Impresa sociale e Agenzia di Formazione e la rete di imprese Final Furlong, network operativo nazionale di aziende che consolida le competenze di ippodromi, parchi, operatori del settore turistico, agricolo, ambientale e culturale, agenzie di stampa e comunicazione e professionisti nel campo agronomico e amministrativo con l’obiettivo comune di esaltare i valori del mondo del cavallo. Quest’ultima, in particolare, si prefigge l’obiettivo di «stimolare il confronto a livello istituzionale, territoriale e della filiera al fine di catalizzare interesse e sinergie intorno ad alcuni progetti utili allo sviluppo della Sardegna. Tra questi, in particolare, spicca la collaborazione con gli ippodromi volta a promuovere attraverso una virtuosa sinergia pubblico-privata lo sviluppo economico, turistico, sociale e di welfare attraverso una cultura interdisciplinare del cavallo».

Maria Foddai

«Con grande entusiasmo aderiamo a questa giornata di confronto tra istituzioni e operatori privati sulla filiera ippico-equestre – dichiara Alessandro Beccu, amministratore unico Prometeo Srl/Ippodromo di Chilivani – certi di gettare così le basi per interessanti progetti di sviluppo della regione. La Sardegna vanta un ancestrale legame con il cavallo e riteniamo, specie nello scenario attuale, particolarmente importante l’attivazione di strategie e programmi che possano restituire, al tempo stesso, messaggi emozionali e valenze economiche. Cultura, turismo, sviluppo e welfare trovano nel cavallo il viatico perfetto, creando best practice, allevatoriali e gestionali, conservazione ambientale, attrattiva e opportunità professionali per i giovani nel solco della nostra identità. L’adesione dell’Ippodromo di Chilivani alla rete di imprese Final Furlong si colloca in questa visione congiunta di crescita».

Pubblicita Becugna 3

In questo stesso ambito, spicca come progetto centrale quello del polo formativo Hge Academy Sardegna per le professioni e le discipline sportive legate al mondo del cavallo, incentrato sullo sviluppo di conoscenze e competenze specializzate nel contesto della consolidata vocazione isolana, favorendo l’orientamento professionale delle giovani generazioni, l’avviamento al lavoro e la valorizzazione del capitale umano. «Le consolidate tradizioni della Sardegna, che da diversi decenni offre i migliori fantini nei circuiti nazionali ed internazionali dell’ippica – dicono i promotori –, rendono improcrastinabile la creazione in Sardegna di una struttura formativa che assecondi tale innata tradizione/vocazione: per le arti ed i mestieri di tutta la filiera del cavallo e per i talenti orientati agli sport equestri». «La formazione al servizio dello sviluppo – spiega Antonio Demontis, dg di Ial Sardegna srl – è il fondamentale tassello per soddisfare i tanti bisogni professionali espressi dalla filiera legata al cavallo. Competenze, lavoro e competitività per sostenere una filiera importantissima per la Sardegna tra tradizione, Innovazione e sviluppo».

A supporto di questi percorsi, Horse Green Experience 2024 Sardegna, progetto firmato Final Furlong e patrocinato dal Ministero dell’Agricoltura e della Sovranità Alimentare e Foreste e dal Ministero del Turismo, nonché evento partner della Eu Green Week-Settimana Verde dell’Unione Europea, offrirà nel settembre 2024 un calendario multidisciplinare di appuntamenti di indirizzo culturale, economico, scientifico, didattico, sportivo e di spettacolo sul territorio regionale. «Ma si parte oggi – spiega Maurizio Rosellini, ceo di Final Furlong –, in collaborazione con l’Ippodromo di Chilivani, le istituzioni e gli operatori locali, per trasformare questo evento in Sardegna in un appuntamento fisso di bilancio delle annuali attività del comparto sardo. Le buone pratiche promuovono il turismo, con la filiera a esso collegata, elevati standard di qualità e opportunità di lavoro e sviluppo, anche per i giovani, contribuendo a sensibilizzare un più vasto pubblico sull’immensa cultura legata ai cavalli».

L’incontro di venerdì, aperto alla stampa e al pubblico, si svilupperà in due momenti distinti. Dopo i saluti istituzionali di Raffaele Cherchi, dirigente Agris Sardegna, del sindaco di Ozieri Marco Peralta e dell’onorevole Barbara Polo, la prima sessione ospiterà gli assessori regionali Giovanni Chessa (Turismo, Artigianato e Commercio), Giuseppe Fasolino (Programmazione, Bilancio, Credito e Assetto del Territorio), Ada Lai (Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale), Marco Porcu (Difesa dell’Ambiente), Valeria Satta (Agricoltura e Riforma agropastorale). Nella seconda metà della mattinata spazio a Maurizio Rosellini, ceo Final Furlong, Antonio Demontis, direttore generale Ial Sardegna, e Tamara Papiccio, segretario generale Unione Ippica del Mediterraneo. Le conclusioni dei lavori saranno affidate ad Alessandro Beccu, amministratore unico della Prometeo Srl/Ippodromo di Chilivani.

A.C.

Leggi altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.