• 24 Luglio 2021
  •  

Fiorano Modenese ritorna al cinema con i corti di Visioni Sarde

C’è anche Visioni Sarde all’Ennesimo Film Festival Edizione 2021. Cinque cortometraggi sardi, scelti tra i migliori delle varie edizione della rassegna, sono stati inseriti tra i più di 50 cortometraggi provenienti dai cinque continenti che da giovedì 1 a domenica 4 luglio 2021 saranno presentati in quattro diverse location di Fiorano Modenese.

Un’edizione davvero speciale, questa, che torna a svolgersi in presenza, sotto l’alto patrocinio del Parlamento Europeo. Tanti gli ospiti di primo piano: la vicepresidente della Regione Emilia Romagna Elly Schlein, il vignettista e autore televisivo Makkox, l’attore Ettore Bassi, l’ex deputato e fondatore della casa editrice People Pippo Civati e la giornalista d’inchiesta Francesca Mannocchi.

L’Ennesimo Film Festival nasce nel 2015 da un’idea di Federico Ferrari e Mirco Marmiroli con lo scopo di trasformare il modo in cui le persone vedono il mondo, attraverso il cinema.
Visioni Sarde, interamente dedicata a cortometraggi realizzati da autori sardi è parte integrante dell’Ennesimo sin dalla prima edizione grazie alla collaborazione con il Circolo “Nuraghe”, centro culturale con sede a Fiorano Modenese, molto attivo nella promozione delle tradizioni popolari sarde, nonché di autori e artisti isolani.

I cortometraggi di Visioni Sarde saranno presentati al BLA di Fiorano Modenese il 2 luglio. Questi i magnifici film che ben rappresentano il cinema “Made in Sardegna”.

“A casa mia” di Mario Piredda
Rimasti i soli abitanti di un piccolo paese di pescatori, due anziani, Lucia e Peppino, vivono nella speranza che l’inverno non finisca.

Mario Piredda nasce a Sassari nel 1980. si laurea al Dams di Bologna. Vince il concorso “Avisa” antropologia visuale in Sardegna, promosso dall’ISRE. Con “A casa mia” vince il David di Donatello per il miglior cortometraggio nel 2017.

“Del prossimo orizzonte” di Tomaso Mannoni
Un trafficante di uomini deve condurre un gruppo di clandestini in una cava dove lavoreranno come manodopera a basso costo. Tra di loro un intruso: una donna che si finge uomo per cercare fortuna oltre il confine della sua patria martoriata.

Tomaso Mannoni, regista e sceneggiatore, docente di teoria e analisi del cinema all’istituto IED di Cagliari e alla Scuola Holden di Torino. Tra il 2006 e il 2007 lavora per Sky cinema. Con “Del prossimo orizzonte” vince il premio Miglior Corto al Figari Film Festival 2015. Il documentario “L’oro in bocca” è il suo ultimo lavoro

“Domenica” di Bonifacio Angius
In un torrido pomeriggio estivo un uomo solo e disperato è pronto a togliersi la vita.

Bonifacio Angius, regista, sceneggiatore, direttore della fotografia e produttore. Il suo primo lungometraggio “Perfidia” ha concorso al Festival Internazionale del Film di Locarno. Con “Domenica” vince il Premio Coop Alleanza 3.0 al Corto Dorico 2016. “Ovunque proteggimi” ha ottenuto una candidatura ai Nastri d’Argento come miglior soggetto.

“Il bambino” di Silvia Perra
Gli equilibri della famiglia Khaled vengono compromessi dall’arrivo di un ospite.

Silvia Perra si diploma in regia al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Dirige “La finestra, presentato al Torino Film Festival e selezionato in altri festival internazionali. Con “Il bambino”vince il Primo Premio a Visioni Sarde 2017. Oggi lavora al suo primo lungometraggio: “Domina maris”.

“Sinuaria” di Roberto Carta
Michele Murtas, detenuto del carcere dell’Asinara, ha talento nel tagliare i capelli, tanto da diventare il parrucchiere per le mogli delle guardie e scatenare scompiglio, una volta in libertà vigilata, nella tranquilla vita dell’isola.

Roberto Carta, classe 1976, è stato aiuto regista per “L’uomo che verrà”, miglior film ai David di Donatello 2010. Ẻ stato redattore per la trasmissione televisiva Milonga station condotta da Carlo Lucarelli.”Sinuaria” è stato selezionato in 54 festival ed ha conquistato premi importanti: nel 2013 ha vinto il concorso AViSa (Antropologia visuale in Sardegna); nel 2015 è stato scelto come miglior cortometraggio all’Est Film Festival, ha ricevuto una Menzione Speciale alla rassegna Visioni Sarde ed è stato nominato per il David di Donatello 2015.

L’Ennesimo Film Festival oltre che in presenza (si consiglia di prenotare) sarà visibile in diretta su TRC TV (canale 827 della piattaforma Sky, 11 e 15 del digitale terrestre in Emilia Romagna).
L’appuntamento da non perdere per i sardi e per gli amanti del buon cinema è fissato per venerdì 2 luglio alle ore 17.00 al BLA, Biblioteca, Ludoteca, Archivio in Via Silvio Pellico, 9 Fiorano Modenese.

Mamma in Sardegna