• 21 Luglio 2024
  •  

Firmata a Tergu la lettera di intenti per il gemellaggio tra l’Anglona sarda e quella lucana

Tergu firma lettera di intenti Unione comune dellAnglona e Tursi
Una delegazione giunta dalla Basilica ha visitato i paesi dell’Unione dei Comuni dell’Anglona e della Bassa Valle del Coghinas per approfondire le affinità culturali e religiose tra i due territori.

TERGU. L’Anglona sarda e quella lucana stanno lavorando per costruire ponti di collaborazione e interazione. Per concretizzare questo obiettivo, recentemente una delegazione proveniente dalla Basilicata ha visitato gli undici Comuni dell’Unione dei Comuni dell’Anglona e della Bassa Valle del Coghinas. Salvatore Cosma e Federico Lasalandra, rispettivamente sindaco e assessore alla Cultura di Tursi, Piero Marrese, presidente della Provincia di Matera e sindaco di Montalbano Jonico, e Domenico Bennardi, sindaco di Matera, hanno compiuto un giro tra centri storici, palazzi municipali, aree naturalistiche, siti archeologici, chiese, musei, strutture varie e rinomate aziende, ricevendo ovunque una calorosa accoglienza da parte degli Amministratori locali e cogliendo diverse possibilità di confronto e di scambio.

Tergu firma lettera di intenti Aglona sarda e lucana

Ad unire queste due terre, la venerazione della Madonna di Anglona. Così a Tergu, nel suggestivo santuario, si è svolta davanti ai fedeli una cerimonia particolarmente significativa: Giovanni Ligios, presidente dell’Unione e sindaco di Osilo, e il primo cittadino di Tursi Salvatore Cosma hanno rifirmato la lettera di intenti – che porterà al gemellaggio –, già sottoscritta lo scorso 9 giugno nella nella maestosa basilica minore della cittadina lucana.

I percorsi iniziati quasi un anno fa con la stipula del Patto di Amicizia, pertanto, continuano. Il convegno tenutosi a Sassari, nel Palazzo Sciuti, ha fatto il punto sulla situazione. Durante la tavola rotonda, condotta dalla coordinatrice del progetto generale Cristina Ricci, sono intervenuti il presidente dell’Unione Ligios, l’amministratore straordinario della Provincia di Sassari Pietrino Fois, l’arcivescovo di Sassari Gian Franco Saba, il consigliere regionale Gian Franco Satta, il parroco di Tergu don Giampaolo Pais e gli ospiti arrivati dalla Basilicata.

Nel corso dell’incontro è stata evidenziata convintamente dai relatori l’opportunità di creare rapporti solidi e costanti, di valorizzare le analogie e di cooperare affinché vengano superate le problematiche simili. «Ora indagheremo i legami storici tra l’Anglona isolana e l’Anglona lucana, incoraggiando studi specifici con la collaborazione dell’Università di Sassari, e lavoreremo per creare solide sinergie nei vari ambiti, scommettendo sulle indubbie potenzialità dei luoghi e delle risorse disponibili, pianificando le azioni necessarie e condividendo determinate iniziative», ha dichiarato il presidente dell’Unione dei Comuni.

Bulzi, Chiaramonti, Erula, Laerru, Martis, Nulvi, Osilo, Perfugas, Santa Maria Coghinas, Sedini e Tergu intendono viaggiare verso il futuro, insieme e costruttivamente, ricordando il passato, migliorando sempre il presente e mostrando la loro bellezza senza tempo in ogni stagione. Tursi, supportata dall’intero Materano, guarda anche alla Sardegna.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.