• 25 Settembre 2022
  •  

Firmato il “Memorandum di collaborazione” tra Sardegna e Slovacchia

Incontro Sardegna Slovacchia
Alla firma hanno presenziato Emanuele Mutzu il qualità di sindaco di Monti, Comune capofila dei Comuni partner di progetto, Gavino Sanna, vice responsabile del Comitato tecnico Scientifico Regionale.

ROMA. La Sardegna vola nell’Europa dell’Est, in Slovacchia, per proseguire una collaborazione avviata qualche anno fa, che potrebbe produrre ricadute positive nella sfera economica-sociale-culturale. Convocata presso la sede di Roma, dalla ambasciatrice della Slovacchia, Maria Krasnohorska, e dal Presidente della Regione di Presov, Milan Majersky, per sottoscrivere ufficialmente il “Memorandum di collaborazione”, documento, che vede protagoniste la Regione Autonoma della Sardegna e la Regione Autonoma di Presov.

Si tratta di un importante accordo bilaterale che genererà relazioni più strette, attraverso una serie di attività quali: Gemellaggi tra istituzioni scolastiche, scambi culturali tra associazioni, avvio di progetti Erasmus, di rapporti commerciali, di progetti e strategie per lo sviluppo del turismo religioso, folcloristico e della filiera agroalimentare e artigianale. Si concretizza, così, l’aspirazione di due regioni autonome, così distanti, ma con molte affinità in comune.

Pubblicità Logudorolive 2

Alla firma hanno presenziato Emanuele Mutzu il qualità di sindaco di Monti, Comune capofila dei Comuni partner di progetto, Gavino Sanna, vice responsabile del Comitato tecnico Scientifico Regionale, amministratore del comune di Monti, con delega al turismo e rapporti con le associazioni culturali di Monti, le figure apicali di riferimento dei: Comuni partner, corali polifoniche, associazioni culturali, gruppi folcloristici, associazioni locali di promozione del turismo, aziende agroalimentari e artigianali in rappresentanza della Sardegna, inoltre l’Agenzia nazionale per le Politiche Attive del lavoro e il M.P.I.

Oltre l’ambasciatrice, per conto della Regione di Presov hanno presenziato, il Presidente, il direttore dell’ufficio del presidente, il direttore dipartimento scuola, un consigliere della giunta regionale di Presov, il vice sindaco della città di Poprad, la direttrice esecutiva del Consorzio turistico OOCR  Regione di Tatry, la direttrice della scuola alberghiera di Kezmarok e Fabio Bortolini, presidente Associazione Pre Mesto o.z.

«Dopo anni di collaborazione – ha commentato un soddisfatto Gavino Sanna, che si è speso per il progetto –, si sottoscrive un accordo importante, che porterà una concreta cooperazione attraverso tutta una serie di attività».

I primi riscontri dovrebbero esserci in settimana, quando una delegazione del Comune di Levocia (Slovacchia), assisterà ai riti della “Settimana Santa” (S’Iscravamentu), protagonista la Confraternita di San Gavino Martire Monti. Le iniziative, proseguiranno nel mese di maggio, quando giungerà in Sardegna il Presidente della Regione di Presov, Milian Majersky, per incontrare i Comuni partner di progetto dal 2019 (Pattada, San Nicolò d’Arcidano, Usini, Oristano e Seneghe). Mentre nel prossimo mese di giugno, una delegazione sarda parteciperà al “Festival Viva Italia” nella città di Poprad e contemporaneamente altre realtà corali sarde saranno di scena nel Comune di Levocia.

Giuseppe Mattioli

nuvustudio