• 11 Agosto 2022
  •  

Furto di ciottoli dalle spiagge sarde, turista fermato al porto di Olbia

Olbia furto ciottoli spiagge Sardegna
I finanzieri della città gallurese hanno sequestrato oltre 1,6 kg di ciottoli raccolti dalla spiaggia di Isola Rossa.

OLBIA. Con la stagione estiva ritorna il fenomeno del furto dagli arenili e dal mare della Sardegna di sabbia, conchiglie, sassi e ciottoli. Nei giorni scorsi, i militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Olbia in servizio nel porto Isola bianca, nell’ambito dei controlli sui passeggeri in partenza per Livorno, hanno fermato un 50enne campano residente in provincia di Lucca in viaggio con la propria famiglia.

Nel bagaglio dell’uomo i finanzieri hanno trovato un centinaio di ciottoli per un peso di oltre 1,6 kg, che l’uomo ha dichiarato di aver raccolto dalla spiaggia di Isola Rossa non essendo a conoscenza della norma che ne vieta il prelievo dal proprio habitat. Pertanto, come previsto dalla Legge Regionale 16/2017, il trasgressore sarà soggetto alla sanzione amministrativa da euro 500 a euro 3.000.

Complessivamente, l’attività di polizia ambientale condotta dal Corpo in questo primo scorcio di estate ha permesso di rinvenire oltre 5 kg tra conchiglie, ciottoli e sabbia prelevati dalle spiagge sarde, che verranno riportati nei luoghi dai quali sono stati asportati secondo le indicazioni fornite dai contravventori.

Questo tipo di attività delle Fiamme Gialle rientra in un più ampio dispositivo di contrasto ai traffici illeciti potenziato dal Comando Provinciale di Sassari durante la stagione turistica, in considerazione anche dell’ingente numero di passeggeri in transito nell’Isola.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

nuvustudio