• 17 Giugno 2024
  •  

Gabriele Barria tra i migliori giovani emergenti della lirica italiana

Gabriele Barria
Il giovane baritono di Monti ammesso alla prestigiosa “Accademia di alto perfezionamento artistico” della Fondazione Teatro comunale Pavarotti-Freni di Modena.

MONTI. Straordinaria impresa del giovale baritono montino Gabriele Barria che è riuscito ad entrare in una delle più prestigiose ed autorevoli scuole liriche d’Italia: “L’Accademia di alto perfezionamento artistico” della Fondazione Teatro comunale Pavarotti-Freni di Modena. Dopo una serie di rigorosissime audizioni è stato ammesso a frequentare il corso destinato a giovani emergenti, “voci nuove”, del panorama lirico. Accesso avvenuto al termine di una durissima e severissima selezione, alla quale hanno partecipato ben 250 promettenti cantanti lirici, provenienti da tutto il mondo, superata soltanto da 14 aspiranti: 10 stranieri, 3 soli italiani e lui, unico sardo, felicissimo di rappresentare la sua amata terra.  

Muscas 3

Il corso di specializzazione e approfondimento, della durata di 3 mesi, si svolge sotto la direzione di grandissimi maestri di livello internazionale fra i quali: Leone Magiera, grande pianista, direttore d’orchestra, insegnante di canto che, dopo Luciano Pavarotti, continua a scoprire nuovi talenti; Ernesto Placido, uno dei più importanti cantanti lirici della sua generazione, direttore artistico e Sovrintendente del Rossino opera Festival di Pesaro; Alejandro Granda di Lima (Perù), direttore artistico del Festival internazionale. Ed inoltre cantanti lirici di fama come Mirella Freni, Barbara Frittoli, Michele Pertusi, Mariella Devia, Gianna Fratta, Stefania Panighini ed altri.

Gabriele Barria, nonostante i gravosi impegni, si sta prodigando anche per espandere gli orizzonti culturali del suo paese, dove ha fondato l’associazione “Sardegna Lirica”, della quale è presidente e direttore artistico, già impegnata ad organizzare il primo evento lirico, fatto insolito e straordinario, per un piccolo centro come Monti.

Nel frattempo, termina degli studi ha conseguito anche la Laurea Magistrale con la votazione di 110 e lode presso la “Scuola di canto lirico” del Conservatorio “Pierluigi da Palestrina” di Cagliari. Dinanzi la Commissione giudicatrice ha discusso la tesi “L’evoluzione della voce baritonale nella scrittura operistica italiana dall’800 al ‘900”. Accompagnata dall’interpretazione di sei brani lirici, la Commissione non ha avuto dubbi, e gli ha assegnato il massimo dei voti. In Sardegna sta sbocciando un astro della lirica.

Giuseppe Mattioli

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.