• 19 Ottobre 2021
  •  

21 incendi oggi in Sardegna: a Santu Lussurgiu in azione i Canadair

La Sardegna continua a bruciare. Anche oggi l’Isola è stata interessata da diversi roghi. Su un totale di 21 incendi, in 4 casi – Santu Lussurgiu, Villanova Monteleone, Orotelli e Bosa –, oltre alle squadre a terra del sistema regionale antincendio, il Corpo Forestale ha dovuto far ricorso ai mezzi aerei.

Il primo incendio si è verificato nell’agro del Comune di Bosa, località “Prammas”. Lo spegnimento è stato coordinato dal personale della Stazione del Corpo Forestale di Bosa, coadiuvata dal personale elitrasportato a bordo dell’elicottero proveniente dalla base operativa del CFVA di Bosa. Sono intervenute 2 squadre dell’Agenzia Forestas dei cantieri di Bosa, 1 squadra dei VVF di Cuglieri. L’incendio ha percorso una superficie coltivata nei pressi del fiume Temo. Le operazioni di spegnimento si sono concluse alle ore 13:20.

Il secondo rogo è scoppiato nelle campagne del Comune di Orotelli, località “Serra di Orotelli”. Le operazioni di spegnimento delle fiamme sono state coordinate dal personale della Stazione del Corpo Forestale di Orani e del nucleo GAUF di Nuoro, coadiuvata dal personale elitrasportato a bordo degli elicotteri provenienti dalle basi operative del CFVA di Alà dei Sardi e San Cosimo. Sono intervenute 2 squadre dell’Agenzia Forestas dei cantieri di Nuoro e Bolotana.  L’incendio ha percorso una superficie di circa 20 ettari di pascolo alberato. Il rogo è stato soppresso intorno alle ore 16:30.

Terzo incendio nell’agro del Comune di Villanova Monteleone, località “Pischinebba”, dove le fiamme hanno bruciato una superficie di circa 0,3 ettari di macchia mediterranea. Lo spegnimento è stato coordinato dal personale della Stazione del Corpo Forestale di Villanova Monteleone, coadiuvata dal personale elitrasportato a bordo dell’elicottero proveniente dalla base operativa del CFVA di Bosa. Sono intervenute 2 squadre dell’Agenzia Forestas dei cantieri di V. Monteleone. Le operazioni di spegnimento si sono concluse alle ore 14:50.

Quarto incendio nelle campagne del Comune di Santu Lussurgiu, località “Nuraghe Oschera”. Il vasto rogo, alimentato dal forte vento di grecale, ha interessato un’ampia superficie boscata con roverelle non percorsa dal grosso incendio del 23-25 luglio che ha devastato il Montiferru.

Lo spegnimento è stato coordinato dal personale della Stazione del Corpo Forestale di Seneghe e del nucleo GAUF di Oristano, coadiuvata dal personale elitrasportato a bordo degli elicotteri provenienti dalle basi operative del CFVA di Bosa. Fenosu, Pula, Alà dei Sardi e San Cosimo e da 2 canadair di stanza a Ciampino. Sono intervenute 5 squadre dell’Agenzia Forestas dei cantieri di Santulussurgiu, Cuglieri, Scano Montiferro, Abbasanta, Paulilatino, 2 squadre delle Compagnie barracellari di Santulussurgiu e Paulilatino, 1 squadra dei VVF di Macomer e da 2 squadre di volontari dell’associazione Sardegna Centrale di Oristano.

In copertina: un’immagine aerea del rogo di Santu Lussurgiu