• 19 Ottobre 2021
  •  

Interventi di servizio dei Carabinieri a Castiadas, Carbonia, Muravera e Monserrato

Pedone investito a Castiadas

A Castiadas i Carabinieri del posto fisso stagionale di Costa Rei unitamente a una pattuglia della Stazione di San Vito sono intervenuti sulla S.p. 18, al km 14+800, a seguito di un sinistro stradale che ha visto coinvolta un’autovettura Honda condotta da un 85enne pensionato di Sinnai. Il quale, nel percorrere la provinciale in direzione di Costa Rei, ha investito un pedone, un 50enne impiegato fiorentino in vacanza nella nota località balneare.

L’uomo, soccorso da un’autombulanza medicalizzata del 118, è stato trasportato all’ospedale Brotzu di Cagliari, dove si trova sotto osservazione. Nel frattempo gli sono stati assegnati 30 giorni di prognosi salvo complicazioni. In vista di possibili querele o ulteriori sviluppi, i rilievi sul sinistro sono stati eseguiti dai militari del Posto Fisso di Costa Rei. 

Furto non denunciato a Carbonia

Nel pomeriggio di domenica 11 luglio a Carbonia su disposizione della centrale operativa della locale Compagnia, allertata da personale dipendente del negozio di articoli sportivi “Cisalfa” di via della Stazione, i Carabinieri della Stazione di Santadi sono intervenuti presso l’attività commerciale per un furto di merce da parte di un uomo. Poco dopo i militari hanno individuato in via Dalmazia l’autore del furto che rispondeva alla descrizione ricevuta.

Sottoposto a ispezione l’uomo è stato trovato in possesso di tutta la refurtiva, contenuta all’interno del suo zaino, ossia un paio di scarpe sportive con relativi calzini in spugna. Accompagnato in caserma, il soggetto è stato identificato in un 30enne algerino, celibe, senza fissa dimora, che risulta essere richiedente protezione internazionale. La responsabile del negozio ha comunque preferito non formalizzare una denuncia-querela nei confronti del giovane che quindi non avrà un processo a meno di ripensamenti. La refurtiva è stata restituita alla proprietà.

Guida in stato d’ebbrezza a Muravera

A Muravera nei pressi della rotatoria della strada statale 387, i carabinieri della Stazione di Villaputzu domenica scorsa sono intervenuti su segnalazione di un privato cittadino per il controllo di una Fiat Panda condotta da un 70enne pensionato del paese. Questi, sottoposto ad accertamento etilometrico è risultato essere positivo con un tasso alcolico pari a 1,66 grammi per litro alla prima prova e 1,59 g per litro alla seconda (oltre il triplo quindi del massimo valore consentito).

L’uomo pertanto è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per guida in stato di ebbrezza con sanzione accessoria del ritiro della patente e decurtazione di 10 punti dalla stessa. È seguito inoltre il sequestro amministrativo del veicolo.

Maltrattamenti in famiglia e allontanamento dalla casa familiare

Domenica 11 luglio a Monserrato i Carabinieri della locale Stazione hanno notificato a una 40enne del luogo, disoccupata con precedenti denunce a carico, un’ordinanza di applicazione della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalle persone offese.

Provvedimento emesso dalla Sezione Gip del Tribunale di Cagliari in ordine al reato di maltrattamenti in famiglia posti in essere nei confronti della madre convivente della donna, una 72enne pensionata. Si tratta di una misura cautelare volta a tutelare la parte lesa dalla possibilità che le condotte vessatorie possano ripetersi e portare a danni ulteriori, nell’attesa che il procedimento penale si sviluppi nei tempi necessari. La figlia dovrà ora trovarsi un’altra sistemazione alloggiativa e girare al largo dalla madre a scanso di altri più gravi provvedimenti, limitativi della libertà personale della donna.