• 22 Giugno 2024
  •  

Buddusò, la Scuola dell’Infanzia dell’Istituto Comprensivo in gara al Concorso europeo Scientix STEM

Scuola infanzia Budduso progetti Stem
Presentati due progetti innovativi che combinano la tutela ambientale con l’apprendimento scientifico.

BUDDUSÒ | 1° maggio 2024. L’Istituto Comprensivo di Buddusò, guidato dalla dirigente Sandra Carta, partecipa con la Scuola dell’Infanzia al Concorso europeo Scientix STEM, importante iniziativa che mira a riconoscere e premiare le migliori pratiche educative STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) nelle scuole europee.

L’Istituto ha presentato due progetti innovativi che combinano la tutela ambientale con l’apprendimento scientifico, evidenziando l’importanza di un approccio educativo che guarda al futuro senza dimenticare la responsabilità sociale e ambientale. Il primo, la Biblioteca Ecologica, prevede la trasformazione dei fogli di carta sprecati a scuola in pagine di libri con incorporati semi di piante autoctone. I fogli diventano così veri e propri semi, pronti per essere piantati. Un’idea geniale che non solo incentiva il riciclo della carta, ma offre anche un modo tangibile ai bambini di contribuire alla conservazione dell’ambiente e della biodiversità locale.

Progetto Biblioteca Ecologica

Il secondo progetto, la Coltura Idroponica, rappresenta un’autentica rivoluzione nell’approccio alla coltivazione. Utilizzando bottiglie di plastica riciclata, i bambini trasformano spazi ordinari in laboratori viventi di crescita vegetale senza suolo. In questo ambiente stimolante, imparano le intricate sfide e le meraviglie della coltivazione idroponica, dove le piante crescono in un ambiente controllato, senza il bisogno di terra.

Progetto cultura idroponica

«Quest’esperienza pratica non è solo un’occasione per apprendere i fondamenti della coltivazione delle piante – spiega Maria Antonietta Piroddi, docente della scuola, referente dei progetti e ambasciatrice Scientix –, ma anche un viaggio verso la comprensione della sostenibilità e dell’importanza di un’alimentazione sana. I bambini diventano consapevoli della necessità di ridurre l’impatto ambientale e di promuovere pratiche agricole più responsabili, mentre sperimentano in prima persona il piacere e la soddisfazione di produrre il proprio cibo in modo sano e sostenibile».

«La partecipazione dell’Istituto Comprensivo di Buddusò a questo concorso non solo sottolinea l’impegno della Scuola nell’innovazione educativa – aggiunge la dirigente Sandra Carta –, ma celebra anche il ruolo fondamentale dei bambini nel plasmare un futuro più sostenibile e consapevole per le prossime generazioni»

«Grazie a progetti come la Biblioteca Ecologica e la Coltura Idroponica, i piccoli studenti oltre ad imparare – prosegue la Dirigente –, diventano anche attivi protagonisti nel prendersi cura del pianeta, piantando semi, riducendo gli sprechi e apprendendo l’importanza della sostenibilità e di uno stile di vita sano. In questo modo, si trasformano in ambasciatori di cambiamento, ispirando altri a seguire il loro esempio e a impegnarsi per un mondo migliore».

Il Concorso è organizzato da Scientix, progetto nato con lo scopo di diffondere l’innovazione nell’insegnamento e nell’apprendimento delle discipline scientifiche e di promuovere la collaborazione a livello europeo tra insegnanti delle discipline STEM, ricercatori in ambito pedagogico, decisori politici e professionisti dell’educazione.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.