• 28 Maggio 2022
  •  

La Maddalena, altra iniziativa ecologica dei volontari “La Via della Felicità”

ECOLOGIA LAMADDALENA

LA MADDALENA. I volontari della fondazione La Via della Felicità hanno organizzato per questo pomeriggio di sabato 5 febbraio una nuova giornata ecologica, finalizzata a restituire più decoro alla zona Delfino a La Maddalena. L’iniziativa si svolgerà nella più semplice delle modalità: bustoni e scope come strumenti, braccia e soprattutto cuore per dedicarsi ad una zona dell’isola che necessita di maggior considerazione.

Non son nuovi a queste iniziative i volontari della fondazione che ogni volta le ripetono guidati dallo spirito di chi sa di avere un ruolo nella società, consci del fatto che questo ruolo non comporta continue lamentele e puntare il dito “contro chi dovrebbe fare e non fa”, ma responsabilità individuale per ciò che è di tutti.

La Maddalena per altro è un luogo che si distingue per questo tipo di attività e quelli della fondazione non sono certo gli unici volontari ad occuparsi di tenere quest’opera d’arte della natura nel miglior ordine e splendore possibile. Già alcune settimane fa c’è stato un gemellaggio con il folto gruppo di “Un Arcipelago Senza Plastica” che ha determinato un’importante pulizia nella zona Puntiglione. Per questo motivo l’iniziativa di oggi è stata condivisa e la partecipazione all’iniziativa potrebbe vedere il coinvolgimento di persone appartenenti anche ad altri gruppi di volontariato.

L’appuntamento è previsto per le 15 e la chiamata estesa a chiunque abbia a cuore La Maddalena così da renderla ancora più bella. Per l’occasione i volontari della fondazione hanno anche pensato di preparare un omaggio per tutti i partecipanti ma anche per i passanti: verrà regalata una copia del libro di L. Ron Hubbard da cui la fondazione prende nome, La Via della Felicità appunto. Essendo una guida al buon senso può diventare uno strumento per incitare le persone ad avere più cura dell’ambiente in cui vivono e chissà, magari determinare perfino che in futuro non ci sia necessità di attività di questo tipo perché il senso civico ha portato anche gli “sporcaccioni” a redimersi.

nuvustudio