• 18 Giugno 2024
  •  

Monti, ad Alberto Raccanelli il riconoscimento di “Enologo dell’anno” del Premio Gallura

Premio Raccanelli Monti

MONTI. Si è svolta sabato 20 maggio nei locali della Cantina del Vermentino la cerimonia conclusiva per la consegna dei diplomi ai viticoltori vincitori della 29^ edizione del “Premio Gallura”. Durante l’incontro è stato assegnato anche il riconoscimento di “Enologo dell’anno” ad Alberto Raccanelli. Benemerenza che «dal 2019 – ha spiegato il patron Giuliano Lenzini – viene attribuita all’enologo che ha valorizzato il Vermentino di Gallura, dando vita a vini che hanno primeggiato al concorso mondiale “5Starwines” al “Vinitaly” di Verona».

Il sindaco di Monti Emanuele Mutzu e il presidente della Cantina del Vermentino Mauro Murrighile, nel prendere la parola, uno dopo l’altro, hanno sostenuto l’importanza del “Premio Gallura” nel panorama vitivinicolo regionale, sottolineando la loro condivisione per l’attribuzione del riconoscimento ad Alberto Raccanelli. Premio che il presidente della “Strada del Vermentino” Gavino Sanna intenderebbe inserirlo, tra l’altro, all’interno della “Strada del Vermentino”.

Premio Gallura 2023

Dopo la consegna dei diplomi ai produttori, accompagnati dalle schede di valutazione, redatte dai sommelier della sezione Ais Gallura – Luigi Ragaglia, Franco Murgia, Gavino Virdis e Nicola Pandolfi –, il giornalista Giuseppe Mattioli, autore del libro “Monti e la sua cantina”, ha ricordato gli enotecnici che si sono succeduti nell’enopolio montino, tracciando un rigoroso e minuzioso profilo sull’incomparabile figura di Alberto Raccanelli. Citando i traguardi più importanti della sua ultra trentacinquennale carriera, trascorsi in una delle eccellenze vitivinicole della Sardegna, la cantina del Vermentino di Monti, durante la quale ha rivoluzionato la professione dell’enologo, anticipando i tempi, suggerendo nuove tecnologie, studiando i terreni ove erano stati impiantati i vigneti, proponendo sperimentazioni.

Studi e test che hanno portato alla nascita, uno dietro l’altro di tutti i vini, a parte i 4 storici iniziali, oggi in produzione nella Cantina del Vermentino che tanto successo riscuotono a livello nazionale e internazionale. Un comprensibilmente commosso Raccanelli, prima di ritirare il riconoscimento, ha ancora una volta elargito consigli e suggerimenti, ringraziando per l’apprezzamento riposto nella sua persona e professionalità. Prima del buffet, nella bottaia, il presidente della Cantina Mauro Murrighile ha consegnato una targa ricordo all’ideatore del Premio Gallura, Giuliano Lenzini, per la sua attività a favore dello sviluppo del comparto vitivinicolo e del turismo enogastronomico.

Giuseppe Mattioli

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.