• 23 Settembre 2021
  •  

Monti, ancora 10 persone positive al Covid-19

Monti, Comune

MONTI. «Durante la settimana appena trascorsa 6 nostri concittadini si sono negativizzati o comunque hanno terminato il periodo di quarantena lunga non essendo più considerati soggetti contagiosi alla luce della recente normativa in materia sanitaria. Sempre nel corso di questa settimana mi è stato comunicato dal medico di base del paese, successivamente confermato anche dalla Ats, un nuovo caso di positività». Così il sindaco di Monti Emanuele Mutzu in una nota stampa in cui fa il punto sulla situazione contagi Covid in paese.

«Il numero totale di positivi è di 10 unità – continua Mutzu –, uno si trova ancora ricoverato presso una struttura ospedaliera, mentre siamo in attesa di conoscere l’esito del tampone di altri 6 concittadini che si trovano comunque in quarantena preventiva presso le rispettive abitazioni».

«Il Comune – fa sapere il Primo cittadino – ha acquistato una prima fornitura di test antigenici salivari. Prima del rientro dalle vacanze natalizie è previsto uno screening rivolto ai docenti, personale ATA ed agli alunni delle scuole dell’obbligo. Si stanno pianificando anche altre giornate di screening destinate agli esercenti delle attività commerciali ed al personale e agli ospiti della Casa di Riposo».

«Ricordo ancora – sottolinea Mutzu – che la positività al Covid-19 viene certificata in via ufficiale solamente a seguito del tampone effettuato o riconosciuto dall’Ats Sardegna».

«Tuttavia – conclude il sindaco di Monti –, vista la difficoltà nel reperire i dati aggiornati dei casi positivi presenti in paese, si invitano i cittadini a farsi parte diligente e collaborare con l’Amministrazione per contenere la diffusione del virus. Si chiede infatti, cortesemente, di comunicare la positività risultante dal tampone o dal test rapido eseguito in strutture private, oltre che al proprio medico di base, anche al Sindaco. Ciò consente al COC di avere da subito una mappatura aggiornata della situazione epidemiologica del paese e di attivare immediatamente tutte le procedure del caso per limitare il contagio».