• 21 Gennaio 2021
  •  
Logudorolive

Monti, Cantina del Vermentino: il Funtanaliras premiato a Londra

Funtanaliras

Il rinomato Funtanaliras, vermentino di Gallura Docg annata 2019, ha ricevuto l’ambito riconoscimento della Medaglia d’Argento al prestigioso “The International Wine Challanger”.

MONTI. Non v’è concorso o guide di vini, che la Cantina sociale del Vermentino, non solo, sia presente, ma premiata. L’ultimo, in ordine di tempo, arriva dal prestigioso “The International Wine Challanger” (IWC) di Londra, dove il rinomato “Funtanaliras” vermentino di Gallura Docg, annata 2019, ha ricevuto l’ambito riconoscimento della Medaglia d’Argento. Non è la prima volta in questa competizione mondiale, nata nel 1984, che la Cantina del Vermentino riceve importanti riconoscimenti: la prima avvenne nel lontano 2000 con il rosso Galana, l’anno successivo con il “Funtanaliras”, ai quali, ne seguirono altri. Oggi, a distanza di vent’anni, lo stesso vino si ripete: una severissima giuria riconferma i giudizi espressi a suo tempo, premiando le sue ottime qualità. Per capire l’importanza del premio, basta dare uno sguardo al complesso meccanismo del concorso.

Quest’anno l’organizzazione si è avvalsa di 460 esperti internazionali, invitati a giudicare, provenienti da 38 nazioni, 51 il numero di nazioni da cui sono stati inviati i vini, 8 il numero minimo di volte in cui il vino è giudicato per esser certi del punteggio ottenuto, 12 il numero minimo dei giudici che degustano un vino insignito di medaglia (in tre occasioni distinte). Ricevere un premio al IWC è gratificante, oltre per arricchire il palmares, aumenta nel mondo enologico l’opinione e la fama del prodotto e del produttore, monitorato attraverso le vendite del vino premiato in presenza del bollino corrispondente al riconoscimento ricevuto. L’annuncio dei premi avviene da sempre nel corso di una cena IWC alla presenza di centinaia ospiti britannici e internazionali.

A tenere ancora più alto il blasone della Cantina del Vermentino, in contemporanea, è giunta anche la notizia dell’inserimento nella famosa guida Luigi Veronelli 2021 dei vini: Balari, Funtanaliras Oro, S’Eleme Oro, Aghiloia Oro, Arakena, vendemmia tardiva, Abbaìa, Kiri, Tàmara, Galana e il Moscato, tutti con ottimi giudizi.

Giuseppe Mattioli