• 22 Febbraio 2024
  •  

Monti, il baritono Gabriele Barria ammesso all’Accademia del teatro Carlo Felice di Genova

Gabriele Barria Monti
Il talento montino fa parte del ristrettissimo gruppo di 14 giovani cantanti lirici che hanno superato le severissime audizioni.

MONTI. Ancora un eccezionale exploit del giovane baritono montino Gabriele Barria che è stato ammesso a frequentare l’Accademia del teatro Carlo Felice di Genova. Si tratta di uno dei teatri più noti e importanti d’Italia che annovera esperienze personali, preparazione musicale, tecnica e culturale di primissimo livello. Inaugurato nel 1828, venne martoriato durante la seconda guerra mondiale e ricostruito fra il 1985 e il 1991.

Il sovrintendente del teatro, che presiede la Fondazione, è Claudio Orazi, manager con grande esperienza che ha avuto l’idea dell’Accademia finalizzata a perseguire la diffusione dell’arte musicale, nonché la formazione di giovani artisti, oltre a promuovere altre attività come conferenze, mostre, seminari e incontri di studio. Vanta un direttore artistico, Francesco Meli, tenore di fama mondiale, che ha aperto diverse volte, compresa quest’anno, la stagione lirica alla Scala di Milano interpretando il “Don Carlo”.

A coordinare l’Accademia, Serena Gamberoni, soprano di fama internazionale, mentre direttore musicale è Davide Cavalli (pianista con riccardo Muti), con loro una decina di insegnanti fra i quali: Daniela Barcellona, Paolo Bordagna, Roberto Decandia, Michele D’Elia, Francesca Sassu).

Gabriele Barria fa parte del ristrettissimo gruppo di quattordici giovani cantanti lirici che hanno superato le severissime audizioni, alle quali, anno dopo anno, hanno partecipato centinaia di promettenti artisti.

L’Accademia della durata di sei mesi, nel corso dei quali, i corsisti avranno l’opportunità di arricchirsi di un bagaglio tecnico, vocale ed artistico di primo livello. Nel mese di giugno, a conclusione degli studi, gli allievi dell’Accademia debutteranno sul palcoscenico interpretando un’opera, il “Barbiere di Siviglia”, trasformandosi da allievi ad effettivi professionisti del teatro, diretto da Gian Carlo Andretta, con la regia di Damiano Micheletto. Intanto, sabato 17 febbraio, gli allievi dell’accademia daranno un concerto al San Carlo in occasione della consegna, al direttore artistico Francesco Mieli, dell’ambito riconoscimento della “Croce di San Giorgio” da parte della regione Liguria.

Per il giovane baritono montino un altro tassello importante che, per preparazione e serietà, gli sta ampliando la carriera, già ricca di soddisfazioni, inserendolo a grandi passi verso il meraviglioso mondo lirico.

Giuseppe Mattioli

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.