• 9 Dicembre 2021
  •  

Musica sarda: risorse ad associazioni e complessi

Approvato dalla Regione Sardegna il piano annuale d’intervento per lo sviluppo delle attività legate alla musica sarda. Dopo la proposta dell’assessore regionale della Cultura, Andrea Biancareddu, sono stati stanziati 555 mila euro a favore delle associazioni e dei complessi musicali bandistici, dei gruppi strumentali di musica sarda, dei gruppi corali polifonici, dei gruppi folcloristici isolani, regolarmente costituiti, senza fine di lucro ed operanti in modo continuativo da almeno un anno.

A causa dell’emergenza epidemiologica, sono stati previsti, limitatamente all’annualità 2019, alcuni correttivi straordinari. In particolare, sono stati modificati i parametri di semplificazione come l’eliminazione del vincolo di rendicontazione dell’annualità precedente, l’eccezionale stralcio della scheda dei punteggi relativi all’attività programmata, l’aumento fino al 20% delle spese generali e l’ammissibilità delle spese sostenute dagli organismi. Il termine di presentazione della rendicontazione relativa all’annualità 2019 è stata così fissata al 31 dicembre prossimo, in modo da permettere ai beneficiari che promuovono la musica sarda di poter regolarizzare la propria posizione.

«Le associazioni partecipanti – sottolinea Biancareddu – anche nella corrente annualità, si distinguono per la capacità di agire a vantaggio della promozione e la divulgazione della musica popolare e tradizionale sarda. Inoltre da registrare un sempre maggior numero di soggetti che operano ne che presentano domanda di contributo. Ad oggi sono state presentate ben 338 istanze, di cui 318 ammissibili. Nella annualità precedente gli organismi finanziati erano 289».