• 18 Gennaio 2022
  •  

Notte movimentata nel Centro d’accoglienza di Villanovaforru

Segnalato un 31enne tunisino per uso di droga. Trattamento sanitario obbligatorio invece per un maliano di 24 anni.


Ieri a Villanovaforru i Carabinieri della Stazione di Lunamatrona nell’ambito delle periodiche verifiche svolte nel CAS (Centro d’Accoglienza Temporanea) “I Lecci” hanno segnalato amministrativamente alla Prefettura di Cagliari, quale assuntore di stupefacenti, un 31enne tunisino ospite del centro, richiedente protezione internazionale. L’uomo si è mostrato molto nervoso al controllo e in ragione di tale strano atteggiamento è stato sottoposto a perquisizione, al termine della quale i militari hanno rinvenuto nella sua stanza 1 grammo circa di marijuana, subito posta sotto sequestro amministrativo.

Nella notte, poi, un 24enne maliano, anch’egli ospite della struttura, attorno alle 4.00 del mattino è andato in escandescenze per motivi incomprensibili e due pattuglie di Carabinieri della Compagnia di Sanluri lo hanno dovuto tenere a bada, fino a quando il sindaco non ha disposto, quale autorità sanitaria, un Trattamento sanitario obbligatorio nei suoi confronti.