• 24 Luglio 2021
  •  

Omicidio di Romina Meloni, chiesto il carcere a vita per Ettore Sini

Per Ettore Sini, il 51enne ex agente penitenziario che sta già scontando l’ergastolo per l’omicidio – avvenuto il 31 marzo del 2019 a Nuoro – dell’ex compagna Romina Meloni e il tentato omicidio di Gabriel Fois, la procuratrice generale della Corte d’Assise di Appello di Sassari, Roberta Pischedda, ha chiesto che venga condannato al carcere a vita con il riconoscimento delle aggravanti della premeditazione e dei motivi abietti.

La procuratrice nella sua requisitoria ha rimarcato la piena capacità di intendere e di volere di Sini al momento dei fatti facendo riferimento all’esito della perizia del neuropsichiatra Paolo Milia. Sottolineata anche la ferocia del 51enne che è entrato nell’appartamento di Gabriele Fois, dove viveva insieme alla vittima, con la pistola in pugno e non, come sostenuto dalla difesa, con l’arma infilata nella cintola. Secondo la Procuratrice, inoltre, Sini “ha sparato mentre Fois era già a terra per proteggere Romina e non per difendersi dall’aggressione dello stesso Fois come sostenuto dall’imputato”.

Nessuna attenuante per l’ex agente penitenziario anche da parte degli avvocati di parte civile Mario Silvestro Pittalis per Gabriele Fois, Bruno Conti e Orlando per la famiglia di Romina Meloni: “Ci sono fatti incontrovertibili”, hanno detto. Il processo è stato aggiornato al 5 luglio per le arringhe dei difensori Lorenzo Soro e Pasquale Ramazzotti. La sentenza invece è prevista per il prossimo 16 luglio.

Ceramiche Farina