• 21 Aprile 2024
  •  

Online il nuovo bando di Visioni Italiane 2022, tra le sezioni c’è Visioni Sarde

MARGHERITA di Alice Murgia

È già disponibile sul sito l’entry form per candidarsi al Concorso nazionale per corto, mediometraggi e documentari Visioni italiane 2022 che si terrà a Bologna dal 2 al 6 novembre. Il bando scadrà il 6 maggio 2022.

Il concorso è articolato nelle Sezioni Visioni Italiane, Visioni Doc e Visioni Sarde. Quest’ultima è dedicata ad autori sardi o a film ambientati nell’isola. Tra le opere selezionate per Visioni Sarde a quella considerata migliore, secondo l’insindacabile giudizio di una giuria di professionisti, verrà attribuito un premio di 1.000 euro. I film selezionati potranno essere proiettati, successivamente alla manifestazione, presso gli Istituti Italiani all’estero e i Circoli che ne faranno richiesta.

Possono prendere parte al concorso opere di qualsiasi formato – sia pellicola che digitale – purché di recente produzione (non possono essere state realizzate prima del 2020).

Copertina

Le opere, di qualsiasi formato e genere, devono essere inviate tramite link – link scaricabile e senza scadenze temporali – da indicare sulla scheda di iscrizione oppure inviate in copia DVD al seguente indirizzo: VISIONI ITALIANE – Concorso Nazionale per Corto, Mediometraggi e Documentari presso Fondazione Cineteca di Bologna, via Riva di Reno, 72 – 40122 Bologna entro il 6 maggio 2022.

Visioni Italiane, il festival della Cineteca di Bologna, giunto alla 28ª edizione, è diretto da Anna Di Martino. “Un festival è una manifestazione che porta con sé l’idea della festa, della gioia, del partecipare e condividere – ha dichiarato la direttrice – Partecipare a un festival è importante per poter incontrare gli autori dal vivo, per poter vedere i loro film in sala, e per i registi significa avere l’opportunità di confrontarsi con il pubblico: una necessità sempre più forte per il cinema italiano, a maggior ragione dopo la prolungata pandemia”.

Di notte cerano le Stelle di Naked Panda

Visioni Italiane è uno dei più importanti eventi cinematografici Italiani. Da questo festival sono passati alcuni big come Matteo Garrone e Gabriele Mainetti e diversi registi sardi che, approdati in seguito al lungometraggio, hanno conseguito notorietà nazionale e internazionale. Tra essi Bonifacio Angius, Giovanni Columbu, Salvatore Mereu, Piero Sanna, Peter Marcias, Enrico Pau e Paolo Zucca.

Le condizioni per partecipare al Concorso sono indicate nel Regolamento del Festival consultabile in ogni sua parte sul sito www.visionitaliane.it  o www.cinetecadibologna.it  nelle pagine relative al Festival VISIONI ITALIANE.

Per ogni informazione contattare la Cineteca di Bologna: Tel 051/2194835 Fax 051/2194821 visioniitaliane@cineteca.bologna.it www.visionitaliane.it – www.cinetecadibologna.it

Frame da LUltima Habanera
Frame tratto da IL PASQUINO di MIRA
IL VOLO DI AQUILINO di Davide Melis
Marina Marina di Sergio Scavio

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.