• 17 Ottobre 2021
  •  

Ordine dei Medici Sassari, Nicola Addis: «Più risorse alla sanità del Nord Sardegna»

Nicola Addis

SASSARI. «I tagli alla sanità degli ultimi anni, soprattutto nel Centro-Nord Sardegna, accettati quasi con rassegnazione, hanno sviluppato i loro effetti negativi, già evidenti da tempo, soprattutto con l’esplosione della pandemia da Covid-19».

Così il presidente dell’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della Provincia di Sassari Nicola Addis, intervenuto per rimarcare ancora una volta le storture di un sistema sanitario che non riesce a dare risposte e a garantire le cure a tutti i cittadini.

«In precedenza, in qualche modo – spiega Addis –, la risposta ai bisogni di salute, nonostante liste d’attesa lunghe, veniva in qualche modo garantita seppur con lentezza. Ora, invece, con il Coronavirus che ha accentrato su di sé tutte le risorse, lasciando solo briciole per le altre patologie, non vi è più la benché minima risposta di cura».

«È una situazione inaccettabile – continua il presidente Nicola Addis –, per cui chiediamo con forza che in vista dello stanziamento delle risorse da parte della Regione si tenga conto di questo, riparando ai torti subiti in precedenza, ridistribuendo le risorse in modo equo, in tutti i territori della Sardegna. Mettendo quelle strutture penalizzate in precedenza nella condizione di rispondere adeguatamente  ai bisogni di tutti i cittadini, anche per chi non risiede a Cagliari».

«Mai più, di fronte alla malattia, devono esserci cittadini di serie A e di serie B, ma tutti devono avere la stessa possibilità di accesso alle cure», conclude Addis.

Leggi anche: ORDINE DEI MEDICI, NICOLA ADDIS: «OSPEDALI DEL NORD SARDEGNA IN EMERGENZA»