• 28 Maggio 2022
  •  

Oristano, denunciate 6 persone per furto di borsette e abbigliamento

Polizia Oristano 1
I soggetti identificati dalla Polizia di Stato sono tre donne straniere e tre minorenni.

Negli ultimi giorni a Oristano sei persone, a vario titolo, si sono rese responsabili di diverse ruberie compiute ai danni di attività commerciali e privati cittadini. La Polizia di Stato le ha identificate e deferite all’Autorità Giudiziaria.

Tre di questi soggetti sono donne straniere, le quali sono state denunciate per furto aggravato. Infatti, in due diverse occasioni, dopo essersi appropriate delle borsette di due donne, le hanno svuotate del denaro contante in esse contenuto per poi farle restituire da alcuni complici che avevano simulato di averle trovate in due diverse attività commerciali. Peccato per loro, però, che le varie fasi del furto siano state immortalate dagli impianti di video sorveglianza presenti in zona.

Nel primo caso sono stati gli agenti di una Volante che, dopo una rapida attività di indagine, hanno identificato l’autrice del furto e dopo averla individuata in giro per la città, l’hanno perquisita e recuperato la refurtiva, circa 450 euro. Somma che subito è stata restituita alla legittima proprietaria.

Nel secondo episodio invece le due protagoniste del furto sono state identificate dalla Squadra Mobile grazie alle immagini registrate dalle telecamere di un’attività commerciale cittadina che le ha immortalate mentre, con destrezza, sfilavano la borsa dal carrello di una ignara cliente.

Infine, gli agenti della squadra Volanti della Questura hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria, con la contestazione di furto aggravato e possesso di oggetti atti ad offendere, tre giovani – tra i quali una ragazza – non ancora maggiorenni residenti in un paese della provincia di Oristano. Sono responsabili del furto di alcuni capi di abbigliamento firmati da due diverse note attività commerciali cittadine.

Anche in questo caso la pronta segnalazione dei loro movimenti sospetti e l’analisi delle immagini registrate dalle telecamere di video sorveglianza, sono state fondamentali per il buon esito dell’indagine.

Ottica Muscas