• 7 Giugno 2023
  •  

Oristano. Maltrattamenti alla moglie e abusi sessuali sulla figlia minorenne, arrestato ex militare

Polizia squadra mobile
Tra le altre misure eseguite dalla Squadra Mobile della Questura di Oristano anche una all’indirizzo di un cuoco per atti intimidatori e a un 70enne per maltrattamenti alla compagna.

La Polizia di Stato, coordinata della Procura della Repubblica di Oristano, negli ultimi giorni ha eseguito cinque misure cautelari, tra cui anche un arresto, nei confronti di altrettanti uomini resisi responsabili di gravi reati riguardanti maltrattamenti in famiglia, atti persecutori, violenza sessuale su minori, detenzione di armi clandestine e ricettazione.

Sono cinque, dunque, i “codici rossi” che il personale in servizio presso la seconda sezione della Squadra Mobile della Questura di Oristano ha affrontato dando esecuzione, dopo rapide attività di indagine, alle misure cautelari disposte dal Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Oristano.

Grazia Niedda 1

Arrestato in esecuzione dell’ordinanza emessa dal Gip un militare in pensione appartenente alle forze dell’ordine, accusato di maltrattamenti in famiglia ai danni della moglie e violenza sessuale perpetrata nei confronti della figlia minorenne.

Un cuoco in servizio in un istituto scolastico di Oristano è stato destinatario invece della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa perché resosi responsabile di atti persecutori nei confronti di una collega che da anni subiva le angherie poste in essere dall’uomo nell’ambito dell’istituto nel quale entrambi lavoravano.

Il terzo provvedimento è stato notificato a un 70enne residente nella provincia di Oristano, il quale è stato allontanato dalla casa per maltrattamenti in famiglia posti in essere ai danni della moglie con lui convivente, talvolta anche alla presenza dei figli.

Infine, altre due misure cautelari sono state eseguite nei confronti di due militari, uno in pensione l’altro in servizio presso l’ufficio scorte di Roma. Entrambi sono ritenuti autori, in concorso tra loro, dei reati di detenzione abusiva di arma clandestina, un fucile con canne mozzate, e ricettazione.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Denti e Meloni Anela Bono