• 3 Marzo 2024
  •  

Oschiri, in un convegno ricordato lo storico sindaco Lelle Sanna

Oschiri convegno Lelle Sanna
L’appuntamento è stato organizzato dalla Fondazione Giovanna Sanna col patrocinio del Comune di Oschiri.

OSCHIRI. “Emanuele Sanna, una vita tra politica e impegno civile”. Questo il titolo del convegno promosso dalla “Fondazione Giovanna Sanna” col patrocinio del Comune di Oschiri per ricordare «l’uomo più importante che Oschiri abbia avuto nel Novecento», scomparso nel 2018. L’incontro, coordinato dall’ex primo cittadino Antonio Perinu, si è tenuto venerdì scorso al teatro civico davanti a un pubblico delle grandi occasioni.

Attorno alla figura di Lelle Sanna, come amabilmente veniva chiamato da tutti, sindaco storico di Oschiri, fondatore e primo presidente della “Fondazione Giovanna Sanna”, si è sviluppato un dibattito nel corso del quale è emerso a 360 gradi lo straordinario spessore dell’uomo: la personalità, la cultura, il carisma, l’autorevolezza, l’impegno politico e civile e l’educazione cattolica.

Nel suo saluto, la presidente della Fondazione, Tiziana Sanna, figlia di Emanuele, ha raccontato la dimensione familiare e paterna del genitore, di un padre costantemente impegnato sulla scena pubblica, ma sempre vicino alla famiglia.

Convegno Lelle Sanna

Antonio Perinu, sindaco di Oschiri dal 2000 al 2010, componente del CdA della Fondazione, dopo un breve ed emozionante video sulla vita di Lelle Sanna, ha introdotto gli interventi e offerto un proprio approfondimento sulla sua figura politica e umana di Sanna. Una personalità capace di rappresentare al meglio le istanze dei propri cittadini e quelle della politica della prima Repubblica.

Perinu ha inoltre letto un messaggio dell’ex presidente della RAS Pietrino Soddu. Il politico e pensatore sardo ha rimarcato la straordinarietà dell’amministratore, la capacità di avere servito nel migliore dei modi la sua comunità e anche il rammarico per non averlo mai avuto tra i banchi del Consiglio regionale sardo.

L’attuale sindaco di Oschiri Roberto Carta ha tratteggiato il ruolo avuto da Emanuele Sanna nella nascita e sviluppo della Fondazione “Giovanna Sanna”. Un grande progetto di emancipazione sociale e culturale, una ulteriore prova di grande lungimiranza, ma anche il coronamento di una vita spesa per la comunità oschiresa, regalando un luogo ludico e ricreativo che di scambio dialettico e di approfondimento culturale.

L’ex assessore regionale ed ex sindaco di Arzachena, Tino Demuru, ha parlato dell’autorevolezza di Emanuele Sanna quale uomo di partito e della corrente morotea della DC sarda. Una personalità autorevole che ha saputo guidare le generazioni più giovani ed essere un riferimento politico e morale per tutto il Nord Sardegna. Tra i ricordi, il ruolo di Emanuele Sanna, proprio ad Arzachena, alla guida del Consorzio di Baja Sardinia.

Piero Sicana, sindaco di Oschiri dal 2010 al 2020, consigliere provinciale dal 1995 al 2010, assessore comunale dal 1985 al 1991, ha raccontato il Lelle Sanna della seconda stagione di sindaco, quella della fase più matura dell’uomo politico, svelando retroscena e aneddoti di una condotta politica e amministrativa sempre molto umana, carismatica e sempre basata su una grande generosità d’animo e sull’amore viscerale per il proprio paese.

Il parroco di Oschiri, don Luca Saba ha dipinto lo spirito religioso di Emanuele Sanna, la vicinanza alla parrocchia di Oschiri e alla Chiesa più in generale. Anche nel terribile momento della malattia e della sofferenza non sono mai venite meno le qualità morali e l’attenzione per il prossimo con veri attestati di carità cristiana.

L’intervento di Stefano Scanu, sindaco di Calangianus per 20 anni e commissario della vecchia Unità Sanitaria Locale, si è basato sull’esperienza comune in USL e sulla condivisione tra sindaci dei temi politici. Uno su tutti la nascita della futura provincia di Olbia-Tempio di cui Lelle Sanna fu tra i primi ideatori e sostenitori.

Salvatore Luridiana, ex presidente del Consorzio Industriale di Chilivani, ha rimarcato invece il ruolo di Emanuele Sanna quale direttore dello stesso Consorzio Industriale, un manager all’altezza dei tempi e capace di individuare efficaci soluzioni tecniche per una gestione dello smaltimento rifiuti sempre più moderna e contemporanea.

Infine, Salvo Manca, ex docente dell’Istituto Professionale di Oschiri ed ex direttore generale del Consorzio Costa Smeralda, ha ricordato le battaglie condivise per la scuola e l’attivazione di corsi di studio avveniristici per gli anni Ottanta.

Giuseppe Mattioli

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.