• 18 Giugno 2024
  •  

Ozieri. Il Festival del Turismo Itinerante arriva nel Logudoro: 3 giorni di sport, cultura ed enogastronomia

Festival del turismo itinerante Ozieri
L’evento, in programma dal 6 all’8 ottobre e organizzato dall’Associazione Camperisti Torres, prevede una serie di attività all’aria aperta, culturali ed enogastronomiche, con l’obiettivo di promuovere il territorio del Logudoro e le sue eccellenze. Presentato nei giorni scorsi il programma.

OZIERI. È stato presentato nei giorni scorsi nell’aula consiliare del comune di Ozieri il programma della IV edizione del “Festival del Turismo Itinerante”, l’evento per gli amanti della vita all’aria aperta e della cultura locale in calendario da venerdì 6 a domenica 8 ottobre.

La manifestazione, organizzata dall’Associazione Camperisti Torres, si avvale del patrocinio e il sostegno del Comune di Ozieri, dell’Unione dei Comuni del Logudoro, del Gal Logudoro Goceano, della Provincia di Sassari, della Regione Autonoma della Sardegna, della Fondazione di Sardegna e della Camera di Commercio di Sassari, attraverso il programma di promozione turistica “Salude&Trigu”, della Coldiretti con Campagna Amica e del Centro di Servizi del Volontariato della Sardegna. L’iniziativa conta inoltre sulla collaborazione attiva dell’Uisp territoriale di Sassari, delle ACLI e di un nutrito partenariato di enti e associazioni pubbliche e private.

piede Unione 3

Rosario Musmeci, presidente dell’Associazione Camperisti Torres, ha esposto il corposo programma alla presenza del sindaco di Ozieri Marco Peralta, dei suoi assessori Alessandro Tedde (Cultura) e Mario Piras (Attività produttive), del sindaco di Pattada Angelo Sini, del sindaco di Tula Andrea Becca, dei coordinatori e dei diversi partner presenti.

Musmeci si è soffermato sui punti più salienti del lavoro organizzativo, partito in primavera e portato avanti grazie alla grande disponibilità della comunità, degli enti e delle associazioni: «Veri protagonisti del Festival». Ha elencato la principale novità di quest’anno: i tour giornalieri alla scoperta dei valori culturali ed enogastronomici del territorio logudorese, una proposta che può creare le condizioni per costruire una situazione di offerta turistica stabile.

«Ci muoveremo molto, ma la nostra base sarà ai giardini del Cantaro, nel cuore della città», ha spiegato Musmeci. Venerdì 6 ottobre apriremo l’evento con  250 bambini dei sette comuni del Logudoro (Arrdara, Ittireddu, Mores, Nughedu, Ozieri, Pattada e Tula ndr) che tutti insieme si divertiranno con i giochi tradizionali della Sardegna. Questa è una zona che ha un forte senso della comunità – ha concluso il Presidente dei Camperisti Torres – con una sua lingua e una sua cultura, basi dalle quali può prendere il via un percorso verso la costituzione del distretto culturale del territorio».

Pubblicita Becugna 3

Ha preso poi la parola il primo cittadino di Ozieri Marco Peralta che ha definito il Festival un plurievento, che racchiude numerosi momenti di varia natura. «Quando mi è stato  proposto, non conoscevo il Festival, ma vedendo il programma sono rimasto molto soddisfatto. L’iniziativa coinvolge anche altri Comuni, ed è una grande opportunità per l’esaltazione delle eccellenze del territorio».

È stata poi la volta del vice presidente del Gal Logudoro Goceano, Giovanni Antonio Sanna: «Il nostro ambito d’azione – ha detto – è quello di supportare il turismo locale sostenibile, con l’obiettivo di diventare una destinazione con forti motivazioni, per chi vuole conoscere, visitare, assaggiare e comprare. Così durante il Festival abbiamo creato uno spazio per presentare le nuove imprese votate al turismo, start up di giovani che vogliono fare impresa qui, sicuri che prevarrà il senso di appartenenza».

Nel corso della presentazione è intervenuto anche Tommaso Sussarello, professionista della comunicazione della gastronomia e dell’agroalimentare, che ha affermato come Ozieri vive oggi una condizione «interessante e fortunata». «I comuni costieri sono travolti dai turisti, e stanno perdendo la loro identità, mentre qui – ha spiegato –, attraverso la creazione del marchio DE.CO. (Denominazione Comunale di Origine), è possibile promuovere dei prodotti connessi in maniera molto precisa all’identità della zona. Le varie iniziative enogastronomiche partiranno dalla copuletta per poi raccontare anche tante altre eccellenze, attraverso laboratori e show cooking. La Sardegna ha una quantità sterminata di cibi diversi, molto superiore alle altre regioni italiane, in questo ambito Ozieri può fare un salto di qualità in maniera consapevole».

Bruno Farina, dirigente dell’Uisp Sassari, ha parlato invece della parte riguardante l’attività sportiva del Festival: «Lo sport è la scusa e il mezzo per attraversare il territorio, a piedi, in bici o a cavallo, con escursioni e trekking. Anche i laghi di Tula e Pattada, in contemporanea, verranno animati dagli amanti del kayak e del canottaggio. In questo momento il movimento sportivo di maggiore crescita a livello europeo è quello del cicloturismo, coinvolge milioni di persone, sarebbe interessante costruire un’offerta apposita». 

L’assessore alla Cultura spettacolo e sport del Comune di Ozieri Alessandro Tedde si dice convinto che questo Festival sia un primo nucleo di partenza, dal quale in seguito costruire un’offerta del territorio profondamente legata all’identità.

Il sindaco di Pattada Angelo Sini ha espresso il suo parere molto positivo: «Dobbiamo valorizzare l’intero nostro territorio, e il Festival del Turismo Itinerante ha proprio il pregio di mostrare il nostro “saper fare”. Quindi è un’iniziativa che non deve finire con questa edizione, ma continuare a crescere. Abbiamo tantissimi beni culturali da promuovere e valorizzare. Da soli si va più veloce, ma insieme si va più lontano».

Infine, il sindaco di Tula Andrea Becca: «È stato impossibile resistere all’entusiasmo di Rosario Musmeci. Dispiace solo che abbiamo bisogno di input esterni per costruire una promozione di nostri prodotti e del territorio».

Maria Bonaria Mereu

In copertina: da sin. il presidente dell’Ass. Camperisti Torres Musmeci, il sindaco di Ozieri Peralta, di Pattada Sini e di Tula Becca.

Per saperne di più visita il sito https://festivaldelturismoitinerante.com/

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.