• 29 Novembre 2021
  •  

Ozieri, giovedì Raffaele Sari Bozzolo presenta il suo libro “L’illusione che tu m’abbia amato”

Sarà presentato giovedì 22 luglio a Ozieri, alle 18,30, in piazza Cantareddu, il libro di Raffaele Sari Bozzolo “L’illusione che tu m’abbia amato – Un secolo di storie di amore”, edito da Bertoni. L’autore dialogherà con Mario Borghi della Libreria Booklet di Ozieri, che ha organizzato l’evento.

Il libro. II ’900 raccontato non attraverso la sequenza delle sue barbarie, si chiamino guerre o fanatismi, speculazioni o discriminazioni, ideologie perverse o regimi dittatoriali, ma parlando semplicemente di storie d’amore, iconiche al punto tale da riassumere in sé le storie di tutti coloro che quel secolo l’hanno vissuto.
Da Dino Campana e Sibilla Aleramo, da Joe Di Maggio e Marylin Monroe, fino a Francesca Morvillo e Giovanni Falcone o Giulietta Masina e Federico Fellini, 28 storie d’amore che ci portano dal primo all’ultimo anno del XX secolo, il più sanguinoso e irrazionalmente violento di tutta la storia umana, dove però non si è mai smesso di innamorarsi ed amare. Per questo e solo per questo l’umanità ha raggiunto il secolo successivo. L’amore, più d’ogni altra cosa, salva, conserva, vivifica.

L’autore. Raffaele Sari Bozzolo è nato a Finale Ligure (SV) nel 1968 da padre sardo e madre ligure, vive e lavora come insegnante di lettere ad Alghero. Dalla metà degli anni ‘90 pubblica su riviste nazionali ed internazionali studi e saggi, occupandosi di storia e letteratura sarda e di alcune biografie critiche. Un suo studio su Alghero nel XX secolo è stato compreso all’interno della prestigiosa opera enciclopedica Luoghi e tradizioni d’Italia edita da Editalia (Roma) con il patrocinio della Zecca dello Stato.
Scrive monologhi teatrali e ha firmato il testo di una canzone della cantante Franca Masu con la quale ha realizzato due reading poetici Dansa de amor e D’amore in altre parole presentati negli ultimi anni in diverse località nazionali ed estere.
Ha scritto ed interpretato il storytelling “Si esce vivi dagli anni ‘80” con Emiliano Di Nolfo e lo spettacolo teatrale di Aldo Stella, “L’illusione che tu m’abbia amato”. Nel 2009 ha vinto il premio per la cultura Premi Pino Piras. 

Ottica Muscas