• 23 Febbraio 2024
  •  

Ozieri, la scelta del nuovo capitano dei Barracelli diventa un caso

Barracelli ozieri
La maggioranza non conferma il nome prescelto dall’assemblea dei barracelli. Ozieri Civica: «Mai era accaduto che la politica disconoscesse le scelte della Compagnia barracellare».

OZIERI. «L’ennesimo tentativo di dare “alternative” illogiche agli equilibri della comunità di Ozieri, spacca la maggioranza del sindaco Peralta e il nuovo capitano della Compagnia barracellare non ottiene neanche la maggioranza assoluta dei voti in Consiglio comunale. All’appello mancano i voti dei centristi e della destra e, come era facilmente prevedibile, gli effetti di una scelta sconsiderata, non si fanno attendere. Nella mattinata di martedì 1° agosto, 31 tesserini della Compagnia, con un clamoroso atto dimostrativo (davanti al Comune ndr), son tornati al mittente, accompagnati da un documento che fa notare che le scelte di metà della maggioranza contrastano con l’articolo 12 del regolamento della Compagnia Barracellare».

Così il gruppo consiliare di minoranza Ozieri Civica, che entra nel merito della questione denunciando «una vicenda surreale che non ha precedenti, mai era accaduto – sottolineano Gigi Sarobba, Anastasia Ladu, Davide Giordano, Gian Luigi Sotgia e Marco Murgia – che la politica disconoscesse le scelte della Compagnia barracellare». Compagnia che ha espresso chiaramente il suo prescelto per ricoprire la carica di capitano, nome poi non confermato in Consiglio comunale dalla maggioranza che ha indicato invece un’altra persona. Infatti, nella votazione dello scorso 28 luglio, su 14 votanti, 10 della maggioranza e 4 della minoranza, è stato infatti scelto Gaspare Cau con 7 voti contro i 3 di Carlo Amati. Quattro, le schede nulle.

Farina 1

«Sarebbe inutile adesso, a danno fatto – continua Ozieri Civica –, che dalla maggioranza venissero a raccontarci che il regolamento lo abbiamo approvato noi e che la procedura è uguale a quella adottata da noi. Ad un anno dalla loro elezione gli amministratori devono sapere che questa scusa fra la gente non funziona più. Per l’amministrazione Peralta, c’era tutto il tempo di modificare il regolamento in Consiglio Comunale, d’altronde il nuovo capitano non entrerà in carica fino al 1° ottobre 2023».

Secondo il gruppo di minoranza, dunque, l’amministrazione avrebbe potuto aggiornare il regolamento, «magari di concerto con i rappresentanti della Compagnia stessa in una logica di confronto, di concertazione e dialogo. Inutile cercare il dialogo a danno fatto – evidenziano gli esponenti di Ozieri Civica –, con un susseguirsi di incontri unilaterali o con pochi barracelli alla spicciolata, convocati in Comune nel tentativo di bloccare la protesta messa in atto martedì mattina. Civilissima protesta alla quale, fra l’altro, nessun rappresentante istituzionale del Comune ha presenziato».

Questo, prosegue il Gruppo di minoranza, «è l’ennesimo passo falso di una maggioranza che procede in ordine sparso senza ascoltare nessuno» e «si spacca perché una parte decide di opporre una timida resistenza all’ennesimo atto di imperio, l’ultimo di una lunga lista».

«Ormai, dopo aver per mesi strisciato silenziosamente, comincia a manifestarsi l’insofferenza nei confronti di queste sconsiderate azioni divisive che pesano sulla città. Lo scivolone sui barracelli è molto pesante per la nostra Comunità, lo è per il fatto che destabilizza uno dei servizi fondamentali sulla sicurezza alle persone. Tanto più in un periodo come questo così delicato per il rischio incendi. Il nostro Gruppo – concludono – sosterrà sino in fondo le scelte della Compagnia barracellare, non tralasciando alcuna sede in cui poterla sostenere».

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Non solo classica 1

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.