• 1 Agosto 2021
  •  

Ozieri, marciapiedi invasi dalle erbacce nel Quartiere San Nicola

Affermare che San Nicola è un quartiere abbandonato forse è esagerato, ma che ci sia qualche problema cittadino legato alla cura degli spazi pubblici è però chiaro a tutti i residenti.


OZIERI. Si sa, da che mondo è mondo, le erbacce in primavera esplodono in tutta la loro rigogliosità. Un fatto naturale, quindi, che non ha niente di straordinario se non quando va a interferire in quella che può essere una semplice camminata seguendo un normale quanto obbligato itinerario segnato da un marciapiede.

Nel popoloso quartiere San Nicola, infatti, anche una passeggiata può diventare un serio problema. Specialmente per una mamma o un papà alla “guida” di un passeggino, piuttosto che a un disabile o un bambino, costretti pericolosamente a bypassare l’ostacolo invadendo la carreggiata o a cambiare il senso di marcia. Tutto ciò è palesemente visibile nel Corso Aldo Moro, all’altezza di via mons. Fraghì, dove la vegetazione ha completamente ostruito il transito dei pedoni. Restando nel Corso, non va meglio neanche 200 metri più avanti, nella biforcazione con via Giuseppe Pirastru. Anche in questo punto è possibile notare come le infestanti ormai abbiano invaso i marciapiedi rendendo difficoltoso, e soprattutto rischioso per le caviglie, il passaggio delle persone.

Affermare che San Nicola è un quartiere abbandonato forse è esagerato, ma che ci sia qualche problema cittadino legato alla cura degli spazi pubblici è però chiaro a tutti. Non consola i residenti del Quartiere il fatto che anche il centro di Ozieri versa nelle stesse condizioni. Commune naufragium omnibus solacium (mal comune mezzo gaudio), infatti è un modo di dire che in questo caso non trova una spiegazione plausibile per giustificare la situazione di degrado e incuria urbana in cui versa da troppo tempo la città.

Leggi anche: BUCHE NELLE STRADE DI OZIERI, DAI RIFORMATORI LA SOLUZIONE AL PROBLEMA

STRADE IMPRATICABILI, DISAGI PER LE FAMIGLIE DI RIZZOLU

Ceramiche Farina