• 7 Ottobre 2022
  •  

Ozieri, a Perciavalle e Balliana il Trofeo Angotzi di ciclismo

Atleti dirigenti e tecnici della Società Ciclistica Ozierese
La manifestazione è stata organizzata dalla Società Ciclistica Ozierese e dalla famiglia Angotzi.

OZIERI. Per la consueta e perfetta organizzazione della Società Ciclistica Ozierese e della famiglia Angotzi, si è disputato ieri (domenica 11 settembre) ad Ozieri il Trofeo Angotzi, gara regionale su strada col quale il blasonato sodalizio ozierese da qualche anno ricorda gli indimenticati dirigente e corridore Angelo e Giuseppe, prematuramente scomparsi dopo aver dato tanto alla disciplina ed alla locale Ciclistica Ozierese. 

La gara era riservata alle categorie Esordienti 1° e 2° anno ed Allieve, che si misuravano sulla distanza dei 43 km, ed a quelle Allievi ed Juniores, che coprivano invece la doppia distanza sul classico, collaudato ed impegnativo circuito di S’Arrennadu, che ha dei tratti in pianura alterna dei nervosi saliscendi che hanno testato al meglio la preparazione dei corridori che, dal canto loro, hanno profuso tutte le energie per aggiudicarsi la classica ozierese.

Insieme all’efficienza organizzativa ed al sontuoso montepremi, da evidenziare che, come ormai sta succedendo da qualche anno ed a conferma del fatto che il ciclismo torna a “tirare”, la gara è stata seguita da un pubblico tanto numeroso quanto partecipe, che ha tifato per i propri beniamini dall’inizio sino alla fine.

Becugna copia

Ai nastri di partenza si erano presentati  tutti i migliori delle varie categorie ed alla fine ad aggiudicarsi le vittorie finali sono stati Lorenzo Perciavalle (Fosco Bessi Vangi Ozierese) mattatore assoluto nella gara degli Juniores e primo anche nella speciale classifica Allievi-Juniores  ed Enrico Andrea Balliana della SC Arkitano, che lo ha imitato nelle categoria Esordienti 1° e 2° anno maschile.

Bella ed avvincente sino alla fine la contesa nella categoria Allievi, nella quale l’ambito trofeo in palio  è stato appannaggio di Pier Andrea Carta dell’U,C, Guspini, che ha avuto la meglio sul bravissimo biker di casa Antonio Muredda, in costante crescita ed ormai pronto per misurarsi alla pari con i migliori della categoria nel corso di una stagione che si preannuncia abbastanza interessante e promette buone cose per il ciclismo ozierese e sardo in generale.

Era folta anche la rappresentanza locale, che ovviamente ci teneva ad onorare il Trofeo, e che si è comportata nel migliore dei modi, centrando un ottimo primo posto fra gli Esordienti primo anno con Luca Biancu, col compagno di scuderia Thomas Sbrana che ha tagliato il traguardo in seconda posizione,  conservando il piazzamento anche nella classifica assoluta. Altra ottima piazza d’onore, infine,  per l’alfiere della Società organizzatrice Manuel Brianda, che è stato preceduto sullo striscione d’arrivo solo dal vincitore Balliana, dopo aver disputato una gara di grande grinta ed intelligenza tattica.

Chiusura come sempre con un momento di ristoro davvero all’altezza e le premiazioni finali, con un ricco montepremi di trofei e coppe di valore generosamente messe a disposizione della famiglia Angotzi e dalla Società Ciclistica Ozierese, che, nella circostanza, sono stati supportati dalla Tepsol Servizi Energetici, Vroom Automobili, Chilivani Ambiente, Fermata 231, Korte, Techno Spray, DueEmme ed Areste, che hanno contribuito al successo di una classica fra le più importanti della Sardegna ed in costante crescita nel ranking nazionale. Ad meliora et maiora!!!

Raimondo Meledina

In copertina: atleti, dirigenti e tecnici della Società Ciclistica Ozierese

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Muscas con Foto 1