• 13 Luglio 2024
  •  

Ozieri piange “Pedr’e Paulu”, storico venditore ambulante senegalese

Pedrepaulu 2
Attivata una raccolta fondi su GoFundMe per il trasferimento della salma nel suo Paese, dare una mano alla famiglia e per sostenere la comunità senegalese presente in città.

OZIERI | 8 marzo 2024. Si chiamava Mohamed, ma a Ozieri tutti lo conoscevano come Pedr’e Paulu, o Pierpaolo, in onore del bomber di Sindia Pietro Paolo Virdis che soprattutto negli anni Ottanta spopolava sui campi della Serie A e che gli somigliava così tanto soprattutto per i folti baffi. Era nato in Senegal, ma ormai era ozierese a tutti gli effetti: era arrivato in città nel 1984, nello stesso anno in cui Virdis iniziò a vestire la maglia di quel Milan di cui Mohamed era tifosissimo.

Malato da tempo di diabete, e ormai obbligato a quattro dosi giornaliere di insulina, è morto per un infarto ieri sera nell’ospedale Segni dove era ricoverato da qualche giorno, e da quel momento in poi a Ozieri è scattata una gara di solidarietà per realizzare il suo ultimo desiderio: tornare in Senegal, dove non si recava da tanti anni, e dove aveva due mogli, quattro figli e un nipotino che non ha mai conosciuto. Tornare a casa per riposarsi finalmente dopo decenni di duro lavoro da venditore ambulante.

Farmashop

Pedr’e Paulu aveva 70 anni, quaranta dei quali passati a Ozieri dove era uno di casa: parlava il sardo meglio di tanti ozieresi, conosceva tutti e tutti conoscevano lui, aveva tanti amici e di tanti, poi scomparsi, ha assistito al funerale in chiesa, di tutti conosceva parenti, amici, passioni e fede calcistica.

Era uno di noi, e in tantissimi da Ozieri e non solo ora stanno infatti contribuendo alla raccolta fondi attivata tramite la piattaforma GoFundMe dall’associazione culturale Jogos oppure con donazioni dirette nel Bar 46 dove era uno di casa. Nel giro di poche ore solo su GoFundMe sono stati raccolti oltre 6000 euro, ma sicuramente tanti altri ne arriveranno, perché tanti ne occorrono per organizzare il trasferimento della salma in Senegal e anche, come è nelle intenzioni dei promotori, per dare una mano alla sua numerosa famiglia ora che lui non può più farlo e per sostenere la comunità senegalese di Ozieri. Le modalità di trasferimento saranno concordate con la comunità senegalese provinciale, che proprio in queste ore si sta riunendo a Sassari proprio per questo motivo.

Uno dei “pionieri” dell’immigrazione senegalese in Sardegna, Pedr’e Paulu lascia a Ozieri una comunità rattristata e alla quale mancheranno il suo sorriso e il suo saluto, le sue parole in logudorese stretto, quel suo carattere timido e taciturno ma sempre affabile, affettuoso e disponibile. “Mangi dem e jërëjëf”: arrivederci e grazie Pedrepa’.

A.C.

Per chi volesse contribuire la raccolta fondi: https://www.gofundme.com/f/in-memoria-del-nostro-caro-pierpaolo

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.