• 30 Settembre 2022
  •  

Ozieri pronta per la 129^ sagra della Beata Vergine del Rimedio

Beata vergine del Rimedio
Tre giorni di festeggiamenti con in calendario la 55^ edizione dell’Usignolo della Sardegna, il concerto di musica rap e trap con Jake La Furia, Praci, Sgribaz, l’esibizione del Dj Fargetta e del gruppo etno-folk dei Brinca. Domenica, la Santa Messa solenne presieduta dal cardinale Angelo Becciu.

È tutto pronto a Ozieri per la tre giorni di festa in onore alla Beata Vergine del Rimedio, sagra giunta alla 129esima edizione. Si inizia domani, venerdì 16 settembre, alle ore 19:30 nei giardini del Cantaro, con lo spettacolo musicale per bambini Zecchino d’oro – Canta Rimedio a cui farà seguito la Festa della birra con degustazione di birre artigianali.

Sempre venerdì, alle ore 20, in piazza Carlo Alberto (Cantareddu), andrà in scena invece la 55esima edizione dell’Usignolo della Sardegna, concorso per “cantadores a chiterra”. Si esibiranno sul palco Antonio Floris di Orgosolo, Federico Soggia di Olmedo, Alessandro Oggiano e Fabio Licheri di Sassari, Giuseppe Pola di Ittiri, Denny Verdi di Alghero, Miriam Fiori di Sorso, Gavino Manca di Nulvi, Giuseppe Pintus di Seneghe e Giovanni Achenza di Siniscola. I cantadores saranno accompagnati alla chitarra da Costantino Doppiu. Presenta l’evento Emanuela Sassu. Durante la serata verrà consegnato il premio alla carriera “Usignolo della Sardegna” a Torangelo Salis di Macomer.

Muscas con Foto 1

Sabato 17, dalle ore 19.30 in piazza Garibaldi, concerto di musica rap e trap con Jake La Furia, Praci e Sgribaz. Chiuderà la serata il Dj Mario Fargetta (Get Far).

Domenica 18 settembre, ore 9:00: appuntamento dei gremi cittadini presso la casa dell’obriere (Marisa Sanna) per l’uscita della Bandiera sociale. Ore 10:30: Santa Messa con panegirico nella chiesa dei santi Cosma e Damiano (Colle dei Cappuccini) officiata dall’assistente spirituale don Giovanni Sanciu. Saranno presenti tutte le società religiose della città. Al termine della funzione ci sarà lo scambio della bandiera tra il vecchio e il nuovo obriere.

Nel pomeriggio, alle ore 17:00 nel piazzale dei Cappuccini, si svolgerà la celebrazione solenne – presieduta dal cardinale Angelo Becciu e concelebrata dal vescovo di Ozieri Corrado Melis, dal vescovo emerito di Ales-Terralba Giovanni Dettori e dai sacerdoti della città – alla presenza di fedeli, società religiose, autorità civili e militari della città e del territorio. Seguirà la processione con il simulacro della Madonna, accompagnato dalla banda musicale di Ozieri, dai gruppi folkloristici e circa 70 cavalieri e amazzoni in costume. Il corteo partirà dal Colle dei Cappuccini passando per via Roma, giardini del Cantaro, piazza Carlo Alberto, via Vittorio Emanuele III e via Giovanni Maria Angioy per far rientro al Colle per la lettura della supplica alla Vergine del Rimedio. L’evento sarà trasmesso in diretta streaming su Sardegna Live e TeleRegione Live con il commento del noto presentatore Giuliano Marongiu.

Chiuderà la giornata dei festeggiamenti di domenica, alle ore 20 in piazza Carlo Alberto, il concerto etno-folk dei Brinca. Band nata nel 2016 che, partendo dalla tradizione musicale sarda, ha costruito il suo personale suono contaminando il folk isolano con elementi provenienti dal blues, dal country e dal folk rock americano.

Lunedì 19 settembre, alle ore 8:30, nella chiesa dei Cappuccini sarà celebrata una Santa Messa in ricordo dei soci defunti della società e dell’associazione B.V. del Rimedio. Infine, sabato 24 settembre, alle ore 20 in piazza Cantareddu, previsto uno spettacolo musicale e l’estrazione dei biglietti della lotteria.

La manifestazione è stata organizzata dalla società e dall’associazione Beata Vergine del Rimedio con la collaborazione della Pro Loco, del Comune di Ozieri, l’Istituzione San Michele e la Compagnia delle donne.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it