• 16 Luglio 2024
  •  

Ozieri punta sulla Comunità energetica, giovedì 29 la presentazione del progetto alla cittadinanza

Ozieri panorama
Il piano predisposto dal Comune prevede l’installazione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia pulita che potrà essere autoconsumata ma anche venduta. L’obiettivo è ridurre i costi dell’energia elettrica. Possono aderire tutti i cittadini presentando una manifestazione di interesse.

OZIERI. Autoproduzione per ridurre i costi dell’energia elettrica e per realizzare dei profitti: è l’obiettivo della Cer – Comunità energetica con fonti rinnovabili – che il Comune di Ozieri sta creando nel territorio cittadino. Un progetto realizzato grazie alla partnership con Albatros, rete nazionale di imprese che offre supporto alle pubbliche amministrazioni nata proprio a questo scopo, e che verrà presentato alla cittadinanza giovedì 29 giugno alle 19.30 nella sala consiliare del Comune (o da remoto al link https://bit.ly/3X7ywul). Cittadinanza che potrà aderire al progetto in qualsiasi forma (famiglie, imprese, soggetti del terzo settore, enti religiosi) presentando una manifestazione di interesse – che non comporterà comunque nessun impegno – tramite il modulo pubblicato sul sito www.comune.ozieri.ss.it.

Pubblicita Becugna 3

Il progetto predisposto dal Comune di Ozieri prevede, in sostanza, l’installazione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia pulita che non solo potrà essere autoconsumata ma che potrà anche essere venduta a condizioni molto più vantaggiose di quelle proposte da gestori terzi. Autoproduzione, autogestione e autoconsumo: una triplice azione che nasce dalla collaborazione tra ente pubblico e privati locali (ma anche eventualmente investitori esterni, in modalità che saranno spiegate nella riunione di giovedì prossimo). Il tutto per generare, come si legge nell’avviso pubblico, «benefici sociali, ambientali ed economici per tutta la collettività. Le Cer – si legge ancora sul sito del Comune – sono interessanti modelli di inclusione e collaborazione sociale che favoriscono maggiore coesione comunitaria e progettualità virtuose sul territorio oltre a incrementare le possibilità di impiego locale e di sostegno a soggetti in situazioni di povertà energetica. Dal punto di vista ambientale questi meccanismi permettono una riduzione delle emissioni di gas climalteranti come conseguenza dell’incremento di produzione di energia da fonti rinnovabili. I vantaggi economici si possono tradurre, tra gli altri, in un guadagno sull’energia prodotta e condivisa grazie ai meccanismi incentivanti e in agevolazioni fiscali per la realizzazione degli impianti».

«È un progetto che guarda al futuro – dice Mario Piras, assessore alle Attività Produttive che insieme ai Lavori Pubblici promuove il progetto e l’incontro di presentazione – perché sappiamo bene che nei prossimi anni, per non dire domani, le fonti fossili andranno in pensione e la produzione di energia avverrà esclusivamente dalle rinnovabili. Un appuntamento per il quale noi ci faremo trovare pronti».

A.C.

CER Locandina Ozieri ultima

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.