• 22 Giugno 2024
  •  

Ozieri, ripristinato dalla Demones Basket il canestro vandalizzato nel campo del Pinceto

Pinceto Ozieri
L’auspicio della società è che il Comune provveda, anche per evitare il ripetersi di atti simili, all’illuminazione del campo.

OZIERI | 17 maggio 2024. Dopo l’ennesimo atto di vandalismo che ha colpito la palestra all’aperto dell’ex Pinceto, è stato ripristinato in questi giorni il canestro danneggiato da ignoti. L’episodio era avvenuto agli inizi di maggio, e oltre alla distruzione del tabellone e alla brutalizzazione delle transenne, aveva fatto emergere anche il problema della sporcizia dell’area e del parcheggio selvaggio.

Il canestro è stato rimesso a posto dalla Demones Basket, la storica società di pallacanestro ozierese nata proprio in quel campo e che tra il 2018 e il 2020 lo aveva ristrutturato a sue spese rendendolo un luogo idoneo per il gioco e l’allenamento all’aperto. Gli eredi di quel gruppo di liceali che nel 1958 avevano fondato quella che è attualmente una delle più antiche e longeve società di basket della Sardegna – ricorda il presidente Franco Filigheddu –, «avevano montato nuovi tabelloni e i canestri; poi, dopo l’intervento del Comune di ripristino del fondo, avevano tracciato il campo di basket con misure regolari, consentendo a tutti gli appassionati di poter fruire della struttura al centro di Ozieri, a pochi passi dai Giardini del Cantaro».

Canestro Pinceto

«Il campo – spiega Filigheddu – è utilizzato, in particolare nella bella stagione, anche dalle vicine scuole per attività di educazione motoria e per il Progetto Demones Basket a scuola, che coinvolge decine di alunni del plesso del Cantaro. Anche al di fuori delle attività istituzionali di scuole e società sportive, la struttura è il riferimento quotidiano per molti giovani (e meno giovani) appassionati di basket».

Ma non solo, l’ampio piazzale è anche luogo di incontro e di gioco per i ragazzi e le famiglie che frequentano la sede dell’associazione Possibilmente, la cui presidente Bianca Maria Balata era stata tra le prime a segnalare l’atto vandalico di inizio maggio e la situazione di degrado e sporcizia in cui versa l’area e che adesso, a seguito del ripristino del canestro a cura della Demones, ne approfitta per fare un’altra segnalazione. «Gradiremmo un po’ di sensibilità da parte degli insegnanti che stanno posteggiando al Pinceto – dice Balata – perché accedono dalla pensilina al Kennedy. Chiediamo loro, senza alcuna polemica, una maggiore attenzione a evitare il parcheggio selvaggio. Alcuni giorni fa un’auto ostruiva l’accesso alla sede, e ogni giorno le macchine posteggiate con poco criterio non permettono a chi fa attività fisica di accedere al percorso. Nessuno vieta di lasciare in sosta le vetture, ma occorre giudizio», conclude la presidente di Possibilmente.

Giudizio che viene raccomandato a tutti, e che si unisce alla netta condanna degli atti vandalici, che però potrebbero essere scongiurati, o almeno scoraggiati, se l’area fosse meglio illuminata. È questo l’invito che la Demones, per voce del presidente Filigheddu, rivolge al Comune, chiedendo all’istituzione municipale di «provvedere, anche per evitare il ripetersi di atti vandalici, all’illuminazione del campo, anche per fare in modo che esso possa essere utilizzato nelle ore serali anche per l’organizzazione di tornei estivi 3vs3 e di tante altre attività che potrebbero rivitalizzare il centro di Ozieri».

La Demones, come sempre – conclude il presidente –, manifesta la massima disponibilità a ogni forma di collaborazione per il miglioramento e la tutela della struttura».

A.C.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.