• 16 Giugno 2021
  •  

Ozieri verso le elezioni. Nico Mundula (FdI) apre all’invito di Prospettive?

OZIERI. Mentre la Giunta di Centrosinistra guidata dal sindaco Murgia è impegnata a lucidare il Palazzo Costi di via Vittorio Emanuele, designato a nuova sede istituzionale degli assessorati ad indirizzo wedding, in città è iniziata ufficialmente la campagna elettorale in previsione delle prossime comunali del 2022. A dare fuoco alle polveri, il Gruppo Prospettive per Ozieri che proprio ieri – nell’ufficializzare la nuova discesa in campo – ha aperto la strada per un possibile «un accordo tra forze politiche» per «costruire un percorso politico comune senza imporre nomi o lanciare ultimatum».

Nel frattempo, a stretto giro di posta, non si è fatta attendere la sottolineatura di un autorevole esponente dell’altra forza di Centrodestra cittadina. Il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Nico Mundula, infatti, in un post social ha ribadito la necessità di «cercare un percorso comune, partendo da presupposti seri e da condizioni paritarie per tutti». Tutto ciò per «fare in modo che non ci siano più muretti a secco da dietro i quali sparare alle spalle l’avversario politico e dove le questioni personali si antepongono al bene della città».

In passato, ammette Mundula, «sono stati fatti errori madornali che hanno impedito al Centrodestra di governare la città, lasciando il governo a una maggioranza minoritaria di Centrosinistra». Per cui, per il Consigliere regionale, quello che conta veramente ora è «cercare di creare le condizioni perché ciò non si ripeta e trovare una convergenza, con le forze politiche e civiche della città che ne hanno a cuore le sorti».

«Tutto questo, a mio modo di vedere – continua Mundula –, dovrà avvenire nell’assoluta trasparenza, in condizioni assolutamente paritarie, dove ogni forza politica ed ogni forza civica potrà fare la sua proposta per arrivare a una sintesi il più possibile condivisa».

Per Mundula, dunque, questa è l’unica strada e condizione «per uscire dalla situazione politicamente bloccata della città».

«Nelle interlocuzioni, che già ho avuto con la maggior parte delle forze politiche e civiche cittadine – conclude il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia –, questo progetto è stato ampiamente gradito e condiviso. Credo e voglio sperare che si stiano creando quelle condizioni che sicuramente ci porteranno a trovare le soluzioni migliori per la città».