• 19 Maggio 2024
  •  

Ozieri: viaggio nella moda del Medioevo sardo

Conferenza Ozieri moda Medioevo Sardo
Conferenza sabato 11 maggio nella sala conferenze del Museo Archeologico “Alle Clarisse”. Interverranno all’incontro, curato dall’associazione “Amici del Romanico”, due docenti dell’Università di Cagliari: Nicoletta Usai e Valerio Deidda.

OZIERI | 25 aprile 2024. “La moda nel Medioevo sardo”. Sarà questo l’argomento al centro della conferenza curata dall’APS “Itinera Romanica – Associazione Amici del Romanico” in programma sabato 11 maggio alle ore 18 nella sala conferenze del Museo Archeologico “Alle Clarisse” di Ozieri (e non più nell’auditorium del Centro culturale San Francesco come previsto in un primo momento). L’appuntamento, inserito nella rassegna “Scorci del Medioevo in Sardegna” promossa dall’istituzione San Michele con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura, nasce come seguito del ciclo di conferenze, tenutesi nel 2023, che l’Associazione ha voluto dedicare al tema.

Relatori della serata saranno due docenti dell’Università di Cagliari: Nicoletta Usai e Valerio Deidda. Il primo, nel suo intervento L’abbigliamento dei giudici e delle giudicesse: riflessi di uno status symbol”, spiegherà, partendo dalle fonti iconografiche, l’abbigliamento nel Medioevo con particolare riferimento ai giudici e giudicesse della Sardegna medievale. Il modo in cui è rappresentato Mariano d’Arborea nel Polittico di Ottana, così come le vesti utilizzate dai protagonisti dei dipinti murali di Nostra Signora de sos regnos Altos a Bosa, saranno oggetto di analisi e di alcune riflessioni che condurranno anche a epoche più recenti, con riferimento alle rappresentazioni ottocentesche di Eleonora d’Arborea e dei giudici di Torres.

Mariano IV dArborea 2
Mariano d’Arborea nel Polittico di Ottana (foto archivio comune di Ottana)

Deidda, invece, parlerà dell’abbigliamento religioso del periodo giudicale nel suo intervento “Abiti religiosi: l’abito fa il monaco?”. Partendo sempre da fonti scritte e opere d’arte come dipinti, sculture e oreficeria, la professoressa racconterà quale fosse la moda del tempo, con la quale gli ordini monastici abitavano gli spazi del sacro.

La conferenza sarà moderata da Giuseppina Deligia, presidente dell’Associazione “Amici del Romanico”. Sodalizio impegnato dal 2013 nell’organizzazione di tutta una serie di attività tese a divulgare la conoscenza del Romanico sardo e del periodo in cui esso è nato e si è sviluppato: il Medioevo dei secoli XI-XV.

Saranno presenti all’appuntamento anche alcuni figuranti in abito tradizione medievale del gruppo storico di Ardara.

Ultimo aggiornamento: ore 18:38 del 3-05-2024.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.