• 3 Luglio 2022
  •  

Partito da Ozieri il Raid in Terra Sarda dei vespisti

Immagini del Raid vespisti Ozieri

OZIERI. Dopo tre lunghi anni di fermo per Covid, è tornato il Raid in Terra Sarda, raduno ufficiale di vespisti della durata di due giorni e di circa 600 km di percorso, organizzato da due appassionati e datati vespisti ozieresi componenti del gruppo, Zio Leo e Zio Bruno, al secolo Leonardo Bacciu, stimato medico veterinario, e Bruno Piliu, già comandante del locale raggruppamento dei Vigili del Fuoco ora in quiescenza.

L’attesa kermesse ha visto lo start il 23 aprile scorso alle ore 9.00 da Ozieri, ridente cittadina posta al centro nord della Sardegna, da cui i partecipanti, circa settanta fra cui molti motociclisti provenienti dal “continente”, finite le operazioni di registrazione e  punzonatura, si sono diretti verso la costa Occidentale dell’Isola, attraversando i centri di Mores, Thiesi, Montresta, Bosa, Cuglieri, Sorradile, Sorgono e Ovodda, per arrivare alla destinazione finale della prima tappa, Gavoi, dove hanno potuto pernottare in hotel sulle amene sponde del lago di Gusana.

La seconda tappa, con partenza sempre alle ore 9.00, ha portato la numerosa comitiva verso le coste orientali, toccando Mamoiada, Nuoro, Bitti, Lodè, Posada, Olbia, Telti, Sant’Antonio di Gallura, la Costa Smeralda, Cannigione e Baia Sardinia, per arrivare alla meta finale, Golfo Aranci, in cui i vespisti si sono potuti ristorare con una pizzata di arrivederci, che è servita a cementare i rapporti che spontaneamente si creano in queste situazioni, per venire rafforzati nei successivi incontri nel corso dei quali gli amanti della Vespa si spostano in diverse regioni italiane. 

Naturalmente si è approfittato della circostanza per godere degli irripetibili e numerosi panorama mozzafiato che solo la nostra Isola sa offrire e gustare gli altrettanto insuperabili piatti tipici locali che, sempre più, spingono  i turisti dal mare verso le zone interne, ricche di emergenze archeologiche e paesaggistiche talvolta colpevolmente trascurate, ma che col tempo sono sempre più conosciute ed apprezzate. 

Il Raid, che verrà organizzato a cadenza annuale, cresce di edizione in edizione ed è ormai appuntamento fisso per tanti vespisti d’epoca, il cui numero è in costante crescita, esattamente come l’indice di gradimento, sin dagli inizi buono ed anch’esso in aumento. 

Raimondo Meledina

Webp.net gifmaker 1