• 2 Luglio 2022
  •  

Portafoglio del motociclista austriaco ritrovato a Bono: il chiarimento di un lettore

Bono

Riceviamo e pubblichiamo la lettera del sig. Pier Franco Pintore, in merito all’articolo apparso su questa testata lo scorso 21 maggio dal titolo “Bono. Motociclista austriaco perde il portafoglio in un bar, il proprietario lo trova e lo consegna ai Carabinieri“.

«Gentile Direttore, a seguito della giusta rilevanza data alla notizia apparsa nei giorni scorsi in diversi quotidiani cartacei e online (compreso il suo), in merito al ritrovamento di un portafoglio smarrito da un motociclista austriaco, ho deciso di scriverle per rispetto di quella “verità sostanziale dei fatti” tanto cara alla sua categoria, ed anche, non meno importante, per dare il giusto riconoscimento a due concittadine che sono le reali protagoniste della vicenda.

Nei vari articoli si riportava che il suddetto portafoglio, riconsegnato con i documenti d’identità, carte di credito e con tutti i soldi che conteneva, era stato trovato e affidato ai Carabinieri da un barista, o addirittura recuperato dalle stesse forze dell’ordine: un gesto indubbiamente lodevole, e degno del rilievo che gli è stato assegnato sulla stampa, soprattutto in tempi come quelli che stiamo vivendo.

Ebbene, il punto è che a ritrovare il portafoglio è stata una signora di Esporlatu che si trovava per caso a passare in quella via con sua figlia e che, come dovrebbe fare qualunque onesto cittadino, si è premurata di recarsi presso la locale Compagnia dei Carabinieri e consegnarlo. Le forze dell’ordine si sono subito attivate e nel giro di poco tempo hanno individuato il malcapitato motociclista, che, condotto in caserma, ha ringraziato la signora e sua figlia, e naturalmente anche i Carabinieri.

Premettendo che nessuno è in cerca di fama o pubblici onori (tant’è che le due donne mi hanno pregato di restare anonime), ciò che mi preme evidenziare non è soltanto l’importanza del riportare fedelmente le notizie – questo non rientra nel mio campo professionale – in un tempo in cui le fake news dilagano anche per cose ben più serie di questo episodio, quanto piuttosto l’aver mancato una bella occasione per raccontare il positivo esito che la collaborazione tra cittadini ed istituzioni ha avuto anche in un ambiente come il nostro, spesso definito difficile e omertoso, e che invece ha ancora tanto di buono da dire e da insegnare».

Pier Franco Pintore

Webp.net gifmaker 1