• 25 Settembre 2022
  •  

Il presidente Christian Solinas e il senatore Carlo Doria in tour elettorale a Ploaghe

carlo Doria Maieli e Solinas
All’incontro presenti i consiglieri regionali Piero Maieli e Nanni Lancioni, sindaci del territorio, sostenitori, imprenditori, giovani e semplici cittadini.

Il presidente della Regione Christian Solinas con il senatore Carlo Doria in tour elettorale a Ploaghe per promuovere la candidatura di quest’ultimo nelle file della Lega alle prossime politiche del 25 settembre. Questa sera, alle 18, i due illustri esponenti politici hanno incontrato nelle Tenute Biddau sostenitori, sindaci del territorio, rappresentanti dei settori produttivi, giovani e appassionati di politica. A fare gli onori di casa è stato l’onorevole Piero Maieli, rappresentante di spicco del partito sardista. Presente inoltre anche Nanni Lancioni, consigliere regionale regionale Psd’az e candidato alla Camera dei Deputati.

Muscas con Foto 1

Nel suo saluto introduttivo Maieli ha rimarcato quanto sia fondamentale eleggere a Palazzo Madama un rappresentante del territorio come Doria, lanciando una critica su certe scelte calate dall’alto che hanno imposto candidati non del territorio sardo.

Carlo Doria, nel suo intervento invece ha rivendicato il suo essere sardista, le sue battaglie in Senato e sottolineato come «la Lega sia un partner fondamentale. Con la legge elettorale attuale infatti – ha detto – sarebbe impossibile ottenere il 3%, per cui il percorso comune è imprescindibile per ottenere rappresentanza nei seggi nazionali».

«Vedere così tante persone è un bel segnale – ha continuato il Senatore –. In un tempo in cui l’antipolitica e la distanza tra cittadini e istituzioni sembra sempre più marcata, è importante sentire la vicinanza di voi tutti».

Doria ha poi parlato di crisi energetica, economica, di pandemia e di guerra, ma anche delle difficoltà nell’andare avanti per famiglie, imprese e lavoratori. Senza dimenticare il prezioso lavoro dei sindaci nell’aiutare e difendere le proprie comunità.

Tra le principali proposte del senatore per la Sardegna ci sono: il riconoscimento della minoranza linguistica con inserimento della lingua sarda nello Statuto; l’applicazione di una fiscalità di vantaggio/zona franca ad hoc per l’Isola condivisa come strategica per il governo nazionale; la ricontrattazione con Bruxelles del regolamento sulla continuità territoriale come le realtà non continentali di altri stati europei (Corsica, Baleari, Canarie, Azzorre etc.); l’abbattimento dei costi energetici per i cittadini e le imprese; equiparazione della Sardegna alla Sicilia in termini di regionalizzazione delle sovrintendenze e del demanio marittimo.

Pasquale Demurtas

In copertina: Carlo Doria, Piero Maieli e Christian Solinas

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Pubblicità Logudorolive 2