• 20 Settembre 2021
  •  

Progetto “Io Rispetto il ciclista”: il Comune di Tula batte tutti allo sprint

TULA. Battendo tutti allo sprint, il Comune di Tula ha per primo installato nelle proprie strade il cartello salva ciclisti, che segnala agli automobilisti la loro presenza, invitandoli a tenere le giuste distanze e concorrendo alla sicurezza degli amanti delle due ruote che purtroppo negli ultimi anni hanno dovuto registrare un altissimo numero di morti sulle strade di tutto il  mondo e l’Italia non ha fatto certo eccezione, tutt’altro!!  

A farsi portavoce dell’iniziativa nella nostra Isola, l’ASD Sardegna Sport & Natura ed il Panathlon Club Ozieri che, insieme al vice sindaco ed assessore del Comune rivierasco Elia Puddu hanno inaugurato i cartelli, auspicando che molte altre Amministrazioni ne seguano l’esempio ed aderiscano alla campagna, che, a dimostrazione dell’importanza che riveste, a livello nazionale ha fra i propri testimonial anche l’ex campione del mondo Maurizio Fondriest.

Le due Associazioni ed il Comune di Tula auspicano inoltre che insieme ai cartelli, che possono essere “contestualizzati” col nome e logo del Comune che aderisce, abbellendo di fatto i siti nei quali vengono piazzati, ogni centro venga dotato di rastrelliere porta bici che, oltre a fungere da adeguato parcheggio per gli amanti delle due ruote, diventerebbero anche un forte richiamo per i sempre più numerosi cicloturisti che arrivano sulla nostra bella Isola, e spesso non trovano specifici servizi, col risultato che cambiano i loro percorsi, con innegabili svantaggi per l’economia locale.

Hanno già aderito all’iniziativa anche il Comitato Regionale Sardo della Federazione Ciclistica Italiana ed il Comune di Quartu Sant’elena e pare che molti altri Comuni si stiano organizzando per dare concreti segnali in merito, dei quali riferiremo puntualmente.

Raimondo Meledina