• 26 Febbraio 2024
  •  

Quartu, imprenditore ai domiciliari per bancarotta fraudolenta

Guardia di Finanza e Carabinieri
Operazione congiunta di Carabinieri e Guardia di Finanza.

QUARTU SANT’ELENA | 17 gennaio 2024. Un imprenditore, Matteo Pilato (36), questa mattina è stato arrestato per «l’ipotesi di condotte di bancarotta fraudolenta». Avrebbe sottratto beni a una società, posta in liquidazione giudiziale nel luglio scorso dal Tribunale fallimentare per debiti accumulati pari ad oltre 3 milioni di euro, di cui oltre 1 milione ai danni dell’Erario. Il provvedimento, richiesto dalla Procura della Repubblica di Cagliari ed emesso l’8 gennaio dal GIP del Tribunale di Cagliari, è stato eseguito dai Carabinieri della sezione di polizia giudiziaria della Procura e i militari della Guardia di Finanza di Cagliari, con il supporto operativo dei Carabinieri della Compagnia di Quartu e dell’Unità cinofila “cashdog” delle Fiamme Gialle del capoluogo sardo. Nel corso dell’operazione eseguite anche diverse perquisizioni.

Sulla base di quanto rilevato dagli elementi finora acquisiti nel corso delle indagini condotte dai Carabinieri della Sezione di P.G. e i Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria, l’uomo avrebbe gestito la società per interesse personale, realizzando la principale sottrazione di beni attraverso l’alienazione, tra il 2019 ed il 2020, della proprietà di un’altra società che, recentemente, ha terminato i lavori di costruzione di un complesso immobiliare di lusso costituito da ville e appartamenti commercializzati al prezzo di svariate centinaia di migliaia di euro ciascuno.

L’imprenditore è stato posto ai domiciliari con l’obbligo di indossare il braccialetto elettronico.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.