• 8 Dicembre 2022
  •  

Rally Internazionale Golfo dell’Asinara, iscrizioni prorogate fino al 22 ottobre

Rally dellAsinara pierangioli
Saranno otto le prove speciali interamente su asfalto, su due giorni di competizione che prevede, oltre al rally “moderno”, quello “storico” e la “regolarità sport”.

Iscrizioni prorogate sino a sabato 22 ottobre per la 27^ edizione del Rally Internazionale Golfo dell’Asinara, l’atteso evento in programma il 28-30 ottobre e che mancava dai calendari sportivi dal 2005.

Dunque, l’ACI Sassari ripropone una delle gare più iconiche della Sardegna, aperta anche alla partecipazione straniera (una competizione “ENPEA”) e stimolata dal convinto supporto dell’Assessorato allo Sport della Regione Sardegna e della Rete Metropolitana del Nord Sardegna, oltre che dell’apporto del main sponsor TESTONI LUBRIFICANTI.

I giorni che separano dalla competizione stanno scorrendo veloci, ACI Sassari ha fissato la Conferenza Stampa di presentazione dell’evento che si terrà martedì 25 ottobre alle ore 11:00nella Sala “Marchese Di Suni” dell’Automobile Club Sassari, in viale Adua n° 32 a Sassari.

nuvustudio

UNA GARA, TRE GARE. Valida per il Campionato regionale Rally, la competizione propone tre possibilità: “Rally moderno”, “Rally storico” e “Regolarità Sport”.  In totale saranno otto le prove speciali previste, quattro diverse da disputare due volte, delle quali nel sito web ufficiale vi è la descrizione (https://rallygolfodellasinara.com/percorso/ ).

IL PROGRAMMA E LA LOGISTICA. Partenza dalla originaria sede di Castelsardo, arrivo di tappa nella centrale Piazza d’Italia a Sassari, palco finale sui Bastioni di Alghero e otto prove speciali interamente su asfalto in due giorni di sfide, saranno i punti cardine dell’edizione “del ritorno”. Quartier generale, punto di verifiche e Direzione Gara, sarà la storica sede dell’Automobile Club Sassari.

La gara sventolerà la bandiera di partenza alle 13:30 di sabato 29 ottobre da Castelsardo, con gli equipaggi subito impegnati nelle prime due prove speciali di “Osilo” e “San Lorenzo” passando per Valledoria. Attraversando Sennori le vetture giungeranno quindi al riordino di Sorso, seguito dal Parco Assistenza di Porto Torres. Dopo un ulteriore passaggio al tramonto sulle prove, gli equipaggi termineranno la tappa con l’arrivo a Sassari, previsto per le ore 21:00.

Domenica 30 ottobre sarà la volta delle prove di “Canaglia” e “La Pedraia” da ripetere due volte, intervallate dal Parco Assistenza di Porto Torres e dal riordino di Stintino. Arrivo e cerimonia di premiazione si terranno quindi ad Alghero a partire dalle ore 15:00. Il totale della distanza competitiva sarà di 56,740 chilometri sui 418,100 totali.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it