• 23 Aprile 2024
  •  

Ozieri, i fratelli Giuseppe e Pietro Scanu protagonisti al Rally Golfo dell’Asinara

Fratelli Scanu al Rally Asinara
I due ragazzi sono saliti sul podio più alto nella classe Rally4-R2B.

OZIERI. Si stanno per accendere i motori e i riflettori sull’appuntamento mondiale rally che in questo fine settimana vedrà sfrecciare i bolidi sugli sterrati del territorio e gli occhi degli appassionati saranno puntati tutti su quei suggestivi itinerari che rendono uniche le prove speciali dal Lerno a Tula ed Erula o ancora ai monti di Alà ma nella disciplina, Ozieri un risultato di prestigio l’ha già ottenuto qualche settimana fa nel Rally Golfo dell’Asinara.

A salire sul podio più alto nella classe Rally4-R2B sono stati infatti i fratelli Giuseppe e Pietro Scanu che alla guida di una Peugeot 208 R2B della FRNew Motors si sono imposti con tenacia e grinta vincendo la classe e piazzandosi diciottesimi nella classifica generale. Una gara non semplice, con condizioni meteo difficili che hanno rallentato alcune parti delle prove speciali ma che Giuseppe alla guida e Pietro come navigatore hanno affrontato con grande fermezza e attenzione.

nuvustudio

Nelle otto prove l’equipaggio ozierese ha cercato di realizzare al meglio i percorsi con determinazione e senza compiere particolari errori. Un traguardo importante raggiunto grazie all’impegno, alla costanza e alla passione per i Rally che accompagna ormai i due ragazzi da diverso tempo e che li ha portati a vincere anche il Rally Terra Sarda per la classe N2 nel 2019.

«Dopo le ultime disavventure del 2022, l’obiettivo iniziale era quello di arrivare in pedana, di conoscere la macchina e prenderci mano – ha detto Giuseppe –. Sin dallo shakedown le sensazioni sono state positive, trovandoci sin da subito bene con l’auto. Purtroppo il meteo del sabato non è stato clemente e abbiamo preferito optare per la prudenza e migliorare il feeling con la macchina. La giornata di domenica è stata ricca di soddisfazioni, con tre vittorie di classe che ci hanno assicurato il primo posto alla fine della gara».

Sulla stessa linea anche Pietro che ha aggiunto: «Volevamo prima di tutto essere presenti ad Alghero. Siamo partiti un po’ prudenti ma con l’obiettivo di divertirci. Il risultato ottenuto ci ha sorpreso positivamente». La partecipazione dell’equipaggio è stata resa possibile grazie al sostegno concreto di alcuni sponsor.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.