• 30 Luglio 2021
  •  

Regione. Mobilità elettrica, firmato il protocollo d’intesa con la società EnelX

L’assessore regionale per l’Industria Anita Pili ha firmato il protocollo d’intesa con la società EnelX per l’attuazione del programma di integrazione della mobilità elettrica con le Smart City. Piena soddisfazione è stata espressa da Augusto Raggi, responsabile della società per l’Italia.

«Ora – ha detto Pili – si potrà dare l’avvio ai lavori per la realizzazione delle colonnine di ricarica ad accesso pubblico ‘fast e quick’ in tutto il territorio regionale. Ne saranno installate 574 nelle maggiori aree, con un totale di 1.148 punti di ricarica, così da consentire la copertura del servizio nelle principali aree urbane dell’Isola».

Le infrastrutture di ricarica verranno installate in tutte le principali citta (Cagliari, Sassari, Nuoro, Oristano, Olbia), in tutti i Comuni della Città metropolitana di Cagliari e in altre città costiere, come Alghero, Pula, Porto Torres, Stintino, Castelsardo e in altri centri dell’interno.

Studio legale Niedda Masala

«Per dare attuazione al Piano regionale delle installazioni – ha aggiunto l’assessore Pili –, favorire un’installazione coordinata delle infrastrutture di ricarica ad accesso pubblico e la diffusione dei veicoli elettrici è stato individuato, attraverso una manifestazione di interesse, un operatore privato che, con un investimento complessivo di circa 7 milioni di euro, realizzerà le infrastrutture di ricarica, in coordinamento con la Regione».

«Questo progetto – spiega ancora l’assessore – è collegato al bando di 2,4 milioni di euro, destinato alle piccole e medie imprese che dispongono di aree accessibili al pubblico, per la realizzazione delle colonnine di ricarica elettrica veloce lungo le principali reti di collegamento tra i maggiori centri urbani (SS 131, SS 131dcn, SS 729 – Nuova Sassari-Olbia, SS 130, SS 125, SS 554 e SS 195). La Sardegna potrà così disporre di una prima importante rete capillare di infrastrutture di ricarica ad accesso pubblico che consentirà di dare una forte spinta allo sviluppo della mobilità elettrica, nonché favorire iniziative economiche basate su forme di mobilità alternativa».

Prosegue il piano di investimenti per la mobilità sostenibile previsti nel Piano energetico regionale, che ha già visto finanziate 180 Amministrazioni comunali, per la dotazione di un auto elettrica, e 250 imprese che hanno ricevuto un contributo (70%) per l’acquisto di auto elettriche.

«Nei prossimi mesi ci saranno i rifinanziamenti dei bandi, sia per i Comuni che per le imprese – conclude l’esponente della Giunta Solinas –, con l’obiettivo di dare impulso al progetto di mobilità sostenibile verso per una Sardegna più smart e più green. Insieme ad altri investimenti, come quelli nelle smart grid e nelle rinnovabili in generale, si potrà dare ancora maggiore impulso all’innovazione in termini energetici dell’intero territorio regionale».