• 5 Dicembre 2021
  •  

Riprese all’alba le ricerche del sub scomparso a Cala Luna

CALA LUNA. Sono riprese questa mattina alle prime luci dell’alba le ricerche del sub Paolo Sedda, 48enne di Gavoi e agente della Questura di Nuoro, disperso dalle ore 12 di ieri dopo essersi immerso nelle acque di fronte a Cala Luna (Dorgali) per esplorare la grotta della Risorgenza. Grotta che si estende per circa 500 metri e arriva a una profondità di 40 metri.

DORGALI, SUB DISPERSO IN UNA GROTTA A CALA LUNA

Le operazioni sono coordinate dal Comando Vigili del Fuoco di Nuoro tramite l’Unità di Crisi Locale, in stretto contatto con la Sala Operativa Regionale. I sommozzatori dei Vigili del Fuoco della Sardegna, provenienti dai Comandi di Cagliari e Sassari, arrivati ieri sul luogo hanno fatto una ricerca fuori dalla grotta, mentre i colleghi sommozzatori speleosub hanno continuato ad alternarsi nelle ricerche all’interno della spelonca.

Giunta da Cagliari, su disposizione della Direzione Regionale, anche una motobarca dei Vigili in appoggio alle operazioni. Il Centro Operativo dei Vigili del Fuoco nazionale ha inviato inoltre un’altra “task force” di speleosub dalla Campania per dare continuità alle ricerche. Le immersioni si sono fermate alle 4.30 del mattino per il ripristino delle attrezzature per poi, come già detto, essere riprese all’alba.

In questo momento sono 10 gli speleosub che si alternano nelle immersioni di ricerca: 5 della Task Force Sarda e 5 della Task Force Campana. Mentre gli specialisti sommozzatori, dopo un analisi delle correnti, proseguono l’ispezione dei fondali partendo dal Porto di Dorgali verso Cala Luna. Predisposto anche un ulteriore rinforzo dai Comandi dei Vigili del Fuoco di Vicenza e Napoli.

Ottica Muscas