• 29 Gennaio 2022
  •  

Sassari, colpisce il vicino con 11 coltellate: arrestato 52enne per tentato omicidio

SASSARI. Nel corso della notte, nel quartiere Latte Dolce, il personale della Squadra Mobile ha arrestato un sassarese, I.M., 52 anni, poiché, dopo una lite per futili motivi, ha accoltellato un coetaneo vicino di casa, colpendolo con ben 11 fendenti all’addome, alle braccia e alla schiena.

Intorno alla mezzanotte i sanitari del 118, intervenuti per soccorrere l’uomo, vista la gravità della situazione hanno chiesto l’intervento della Polizia. La vittima in stato di shock, restio a raccontare con esattezza quanto fosse accaduto, sicuramente per paura, ha comunque riferito agli agenti che mentre rientrava a casa è stato colpito alle spalle e al petto da uno o più sconosciuti.

Sentita la versione del ferito, gli uomini della Squadra Mobile hanno notato delle tracce di sangue che portavano direttamente all’appartamento sottostante quello della vittima per cui, dopo una minuziosa attività infoinvestigativa, sono risaliti al responsabile della cruenta aggressione.

In effetti, l’abitazione davanti alla quale era presente una larga chiazza di sangue era occupata da I.M., agli arresti domiciliari, ospite nell’abitazione di un amico e non nuovo ad atti di violenza e reati simili.

Una volta all’interno dell’appartamento, ben presto gli operatori specializzati della sezione reati contro la persona, hanno concentrato i sospetti sull’uomo. Intuizioni confermate dallo stato del cinquantaduenne, che presentava gli abiti e le braccia sporchi di sangue. Per tale ragione è stato fermato per l’evidente flagranza del reato di tentato omicidio.

Nel corso della notte, poi, sono proseguiti gli accertamenti per ricostruire la dinamica dei fatti, con le dichiarazioni – rese alquanto difficili per il carattere diffidente ed omertoso dei testimoni – della moglie del ferito e del proprietario dell’appartamento in cui vive il responsabile del grave reato.

È emerso che per una banale diatriba basata su pessimi rapporti interpersonali coi vicini di casa, I.M. abbia convocato la vittima nella sua abitazione cercando un confronto “chiarificatore”. Discussione poi degenerata e che ha spinto il 52enne in un momento d’ira a impugnare un coltello da cucina e a colpire per undici volte il suo antagonista che nient’altro ha potuto fare se non scappare sanguinante verso casa, cadendo infine a terra davanti alla moglie e perdendo i sensi per l’ingente perdita di sangue.

Pertanto, dopo aver delineato i contorni dell’azione particolarmente violenta, avendo rinvenuto anche il coltello ancora sporco di sangue, occultato in una delle camere, ed aver ricostruito minuziosamente la dinamica dei fatti e accertato quindi la sua piena responsabilità, questa mattina I.M. è stato arrestato per tenato omicidio e accompagnato in carcere, a disposizione del Magistrato.

La vittima è rimasta in osservazione presso l’ospedale di Sassari, ma non versa in pericolo di vita, perché malgrado le numerose coltellate inferte, è sempre riuscito a tenere un minimo di distanza dall’aggressore, i cui colpi non hanno portato ad una fine tragica della lite.